Svizzera, 18 ottobre 2020

Da domani mascherina in tutti gli spazi chiusi accessibili al pubblico, assembramenti ancora più limitati e raccomandato il telelavoro

Indossare una maschera sarà obbligatorio in tutti gli spazi pubblici chiusi della Svizzera a partire da lunedì per contrastare la diffusione del coronavirus, ha annunciato il Consiglio federale domenica. Gli assembramenti spontanei sono limitati a 15 persone e viene inoltre nuovamente raccomandato il telelavoro.

Su richiesta dei Cantoni e dopo la seduta straordinaria di domenica, il Consiglio federale impone l'obbligo di indossare maschere nelle stazioni, ma anche negli aeroporti e nelle fermate degli autobus. Tutti gli spazi chiusi accessibili al pubblico sono interessati dalle nuove disposizioni, con eccezione delle scuole.

In un comunicato stampa, il governo afferma che l'obbligo si applica, ad esempio, nei negozi, nelle banche, nei musei, nei musei, nei ristoranti, nelle discoteche, nelle chiese o negli spogliatoi dei palazzetti dello sport. Lo stesso vale per le aree della pubblica amministrazione accessibili al pubblico. Nelle scuole, negli asili e nelle aree di allenamento fitness, le maschere devono essere indossate solo se fanno parte del concetto di protezione di questi stabilimenti.

Il Consiglio federale raccomanda inoltre di evitare, "per quanto possibile", incontri con familiari o amici. Per eventi privati che coinvolgono più di 15 persone, gli ospiti possono mangiare o bere solo da seduti. Indossare una maschera quando stare in piedi diventa obbligatorio. I dati personali dei presenti devono essere raccolti.

Guarda anche 

FC Lugano: Mattia Bottani positivo al Covid

LUGAN O – Si allarga a macchia d’olio la situazione relativa ai contaggi da Covid-19 e, ovviamente, anche il mondo dello sport non può che esserne tocc...
28.10.2020
Sport

L’FC Lugano calma le acque: “Migliorano le condizioni di Renzetti”

LUGANO – Dopo le dichiarazioni rilasciate al “Blick” dal diretto interessato, l’FC Lugano ha rilasciato un comunicato in merito alle condizioni di...
25.10.2020
Sport

Renzetti spaventa tutti: “Non riuscivo a camminare. Dovevo appoggiarmi al muro: mi hanno ricoverato”

LUGANO – Lunedì 12 ottobre l’FC Lugano ha comunicato che il presidente Angelo Renzetti era risultato positivo al coronavirus. Dopo quella notizia si &e...
25.10.2020
Sport

Lugano: una ripartenza dalla quarantena che fa sorridere

LUGANO – Ebbene sì: dopo una quarantena per Covid si può ripartire. Magari con gli stessi pregi e difetti di prima, magari con una tenuta fisica non p...
25.10.2020
Sport