Ticino, 05 ottobre 2020

Caccia alta, quante catture! 9 ritiri di patente, 190 autodenunce

La stagione di caccia alta 2020 si è svolta dal 29 agosto al 13 settembre e dal 23 al 27 settembre, per un totale di 21 giorni di caccia. Il camoscio e il capriolo erano cacciabili dal 29 agosto al 10 settembre, mentre cervo e cinghiale durante tutto il periodo venatorio. Il totale complessivo di catture è stato di 3'556 capi.

Le novità sono state l’introduzione - come già avvenuto per il camoscio e per il cervo maschio di 1.5 anni (fusone) - di un contingente massimo di catture per i caprioli maschi e femmine, la pausa tra le prime due settimane e la terza di caccia alta (pausa di 10 giorni) e l’introduzione del contingente massimo di catture per il camoscio nel comprensorio Tamaro-Lema-Gambarogno.

Di seguito elenchiamo i dati di dettaglio delle catture per le singole specie.

-       Camoscio:
le catture ammontano a 705 individui (186 femmine adulte, 411 maschi adulti e 108 anzelli), 111 capi in più rispetto al 2019 (594 catture). L’aumento è dovuto principalmente all’apertura del secondo giorno per la cattura diretta del maschio adulto. La gestione del camoscio con le normative in vigore è ottimale.  

-       Cervo:
le catture ammontano a 1’613 individui (554 femmine, 797 maschi e 262 cerbiatti), ben 304 in più rispetto al 2019 (1’309 catture). Si tratta del record di catture di cervi dal 1992 ad oggi, durante la caccia alta.  

-       Capriolo:
le catture ammontano a 482 individui (206 femmine e 276 maschi), 160 capi in più rispetto al 2019 (322 catture).  

-       Cinghiale:
le catture ammontano a 755 individui (376 femmine e 379 maschi), 134 in più del 2019 (621 catture). Durante l’anno si erano già registrate 489 catture attraverso la guardiacampicoltura, per un prelievo complessivo attuale di 1'244 capi.  

-       Marmotta:
i dati delle catture per questa specie, cacciabile il 2 e 3 settembre 2020, saranno disponibili solo dopo il rientro dei Fogli di controllo (i capi di marmotta non sono da presentare ai posti di controllo della selvaggina).

Le autodenunce sono state 190 (circa sessanta in più dello scorso anno), 75 le infrazioni minori, nonché 9 i ritiri di patente a seguito di gravi reati venatori.  

Cogliamo l’occasione per invitare i cacciatori a ritornare al più presto i Fogli di controllo all’Ufficio della caccia e della pesca.

Guarda anche 

Dodici positivi alla casa anziani di Brissago

Il Dipartimento della sanità e della socialità (DSS) comunica che sono stati registrati dodici casi positivi all’interno di una casa per anziani. D...
31.10.2020
Ticino

404 contagi e un decesso in 24 ore

Nelle ultime 24 ore, in Ticino si registrano 404 contati da Coronavirus, quindi più di ieri. C'è stato un decesso e 33 persone sono state ricoverat...
31.10.2020
Ticino

A Lugano va in scena una protesta contro le misure anti Covid. Una giornalista colpita da una testata

"In strada e nelle carceri assassinati, nei lager ammucchiati: facile per i borghesi stare a casa tranquilli e viziati". Sono frasi forti quelle scritte e grida...
30.10.2020
Ticino

Don Guanella, due focolai portano a sette morti e 89 positivi (tra ospiti e personale)

Sette anziani, tutti definiti ultra noventenni e con patologie pregresse, sono deceduti per Covid alla casa anziani gestita dall'Opera Don Guanella di Maggi...
30.10.2020
Ticino