Opinioni, 23 settembre 2020

Cassa Malati, la nuova stangata di un sistema che dev'essere ripensato

Il nuovo aumento dei premi di cassa malattia annunciati dal Consiglio Federale è sconcertante. Sono ormai anni che il sistema LAMal si dimostra inefficiente e lacunoso e pone sotto scacco moltissimi cittadini chiamati a pagare premi sempre più alti e ingiustificati. Nella presentazione dei nuovi aumenti si comprende bene l’attitudine dei pochi attori sul mercato che continuano a costituire riserve importanti, attualmente siamo a 10 miliardi di franchi, più del doppio rispetto al limite legale del 100%, in contraddizione ai continui e costanti aumenti dei premi, spesso non correlati con il costo effettivo delle prestazioni.

Il Canton Ticino ha il ben poco felice primato di guadagnarsi l’aumento maggiore pari al 2.1%. Un aumento che peserà ulteriormente sulla già fragile economica cantonale che dovrà trovare il piglio della ripresa economica nei prossimi anni. Già oggi in Ticino vengono erogati oltre 100'000 sussidi per aiutare i ticinesi a pagare i premi di cassa malati.

Un sistema malato (e non è un gioco di parole), che deve forzatamente essere ripensato e corretto. Al momento attuale non vi è sufficiente concorrenza, non vi è sufficiente chiarezza delle prestazioni assicurate, non vi è un sufficiente coinvolgimento dei cantoni al tavolo delle trattative e soprattutto non ci sono alternative. Ora è arrivato il momento di ripensare al sistema per evitare che puntualmente i cittadini vengano chiamati alla cassa a pagare premi sempre maggiori a parità di prestazioni e a sovvenzionare i sussidi che il Cantone eroga a chi non riesce a far quadrare il proprio bilancio familiare.

Marco Bortolin
Vice Capogruppo Lega in Consiglio Comunale di Lugano

Guarda anche 

Dopo pochi mesi Stefan Kuster lascia il suo incarico al Dipartimento della Sanità

Il responsabile delle malattie trasmissibili presso l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) Stefan Kuster ha presentato le sue dimissioni, secondo quan...
24.09.2020
Svizzera

"Ditte straniere decidono a quali medici vanno indirizzati i pazienti svizzeri?"

In futuro saranno aziende straniere a decidere a quali medici specialisti saranno mandati i pazienti svizzeri? È ciò che teme il Consigliere nazionale Loren...
21.09.2020
Svizzera

"Ridurre le riserve esagerate delle casse malati per abbassare i premi"

Il continuo aumento dei premi delle casse malati è dovuto alle riserve "esagerate" degli assicuratori malattia. È quanto sostiene il Consigliere n...
11.09.2020
Svizzera

Fatturava milioni quando era in vacanza o in malattia, medico condannato e espulso per truffa alle casse malati

Il Tribunale penale dell'Est vaudois ha condannato lunedì un medico francese di origine siriana residente a Vevey (Vaud) a tre anni di carcere, la metà ...
01.09.2020
Svizzera