Svizzera, 21 settembre 2020

La SECO va alla caccia dei truffatori del lavoro ridotto (tramite detective privati)

Il Consiglio federale intende ricorrere a detective privati per scovareabusi nel sistema di lavoro a orario ridotto istituito per far fronte alla crisi causata dal coronavirus, riporta la SonntagsZeitung. La Segreteria di Stato dell'economia (Seco) è alla ricerca di imprese private per svolgere questo compito, aziende a cui sarebbero concesse "ampie prerogative", scrive il domenicale svizzerotedesco.

Gli investigatori privati sarebbero quindi autorizzati ad effettuare "ispezioni in loco" nelle aziende, si legge nei documenti del concors. Si prevede addirittura di lasciare a queste aziende loro "l'elaborazione di decisioni legali e lo svolgimento di procedimenti giudiziari".

Compiti questi criticati da esperti e politici, interpellati dal giornale, che denunciano il fatto che lo Stato delega compiti a privati.

Guarda anche 

Abusava della figlia minorenne della compagna, espulso un 47enne

Dopo oltre cinque anni è stata definitivamente confermata la decisione della Sezione della popolazione del Dipartimento delle istituzioni di revocare il permesso d...
01.10.2020
Ticino

Espulso 14 anni dopo aver abusato di una bimba (e nel frattempo ci era ricascato)

Durante la sua permanenza in Svizzera ha abusato sessualmente di due bambine, la più piccola delle quali aveva solo 7 anni, ed ha accumulato debiti per oltre 250mi...
27.08.2020
Svizzera

Azienda riceve crediti Covid e lavoro ridotto e subito dopo dichiara fallimento

È finita sui banchi del parlamento vodese la vicenda di un'azienda che, dopo aver chiesto e ottenuto i crediti di emergenza per la pandemia e il lavoro ridotto...
02.07.2020
Svizzera

Nel 2019 in aumento il dumping tra i distaccati, ma meno casi di lavoro nero

Il dumping salariale è leggermente aumentato nelle società distaccate attive in Svizzera l'anno scorso, ma il numero di casi di lavoro nero è dim...
15.06.2020
Svizzera