Svizzera, 16 settembre 2020

"Accogliere i migranti di Moria significa incoraggiare la distruzione di altri centri profughi"

Il Consigliere nazionale Lorenzo Quadri in un'interpellanza al Consiglio federale chiede che la Svizzera non accolga migranti dall'isola di Lesbo per "non incoraggiare l’incendio di centri di raccolta posti al di fuori dell’Europa continentale da parte dei migranti stessi al fine di ottenere trasferimenti 'verso ovest'". Secondo Quadri bisognerebbe invece seguire l'esempio dell'Austria il cui governo "ha già annunciato che non intende accogliere migranti”. Farlo, continua, “equivarrebbe a premiare l’immigrazione illegale e a incoraggiare la distruzione di centri per richiedenti l’asilo”.


Di seguito l'interpellanza integrale inoltrata da Lorenzo Quadri:

Interpellanza al Consiglio federale

Seguire l’esempio austriaco e non accogliere migranti da Moria, malgrado le pressioni strumentali della solita parte politica

L’incendio al centro di raccolta migranti di Moria sull’isola di Lesbo, appiccato dai migranti stessi che non volevano stare in quarantena a causa del coronavirus, ha suscitato la scontata ondata di richieste, da parte di una certa parte politica – quella che ha evidenti interessi nell’alimentare ad oltranza l’industria dell’asilo - di accogliere in Svizzera un numero “il più elevato possibile” di asilanti provenienti dall’isola greca.

Pretese in questo senso sono state avanzate sia a livello federale che cantonale che comunale (malgrado la competenza sia evidentemente federale) tramite svariati atti parlamentari fotocopia.
Il governo austriaco dal canto suo ha già annunciato che non intende accogliere migranti in arrivo da Moria: farlo equivarrebbe infatti a premiare l’immigrazione illegale - e quindi i passatori - e ad incoraggiare la distruzione di centri di raccolta ad opera di richiedenti l’asilo per farsi trasferire nell’Europa continentale. Ed infatti, dopo quanto accaduto a Moria, sull’isola di Samos sono già scoppiati incendi “sospetti”.

Chiedo al CF:

  • Il CF ritiene che l’immigrazione clandestina e l’incendio di centri di raccolta posti al di fuori dell’Europa continentale da parte dei migranti stessi al fine di ottenere trasferimenti “verso ovest” vadano incoraggiati?
  • Allo scopo di non incoraggiare l’immigrazione illegale e di non favorire i passatori e nemmeno la distruzione dolosa di centri di raccolta, il Consiglio federale ha intenzione di NON accogliere migranti in arrivo da Moria, seguendo l’esempio dell’Austria?
  • Non ritiene il CF che l’accoglienza di migranti in arrivo dalle isole greche a seguito degli incendi dolosi appiccati dai migranti stessi farebbe passare messaggi sbagliati e pericolosi, incoraggiando gli asilanti a mettersi in pericolo per raggiungere clandestinamente l’Europa occidentale, ciò che rischierebbe di ricreare la situazione disastrosa del “caos asilo” del 2015?

Lorenzo Quadri
Consigliere nazionale
Lega dei Ticinesi



Guarda anche 

Legittima difesa: dalla parte delle vittime

Il prossimo 26 settembre i cittadini dovranno votare, per la seconda volta, sull’iniziativa popolare «Le vittime di un’aggressione non devono pagare i c...
19.09.2021
Ticino

La crisi afghana si fa già sentire, aumento del 60% delle domande d'asilo in agosto

Nel mese di agosto, la Segreteria di Stato per la Migrazione (SEM) ha registrato 1556 domande di asilo. Il maggior numero di domande, 330, proveniva dall'Afghanistan ...
16.09.2021
Svizzera

"È vero che l'Italia ha fatto richiesta di rimandare l'accoltellatore somalo in Svizzera?"

Alla Confederazione risulta che l'Italia ha chiesto alle autorità svizzere di farsi carico dell'accoltellatore somalo che sabato scorso accoltellò c...
16.09.2021
Svizzera

Clamoroso: in FIFA 22 non ci sarà la Svizzera!

BERNA – C’è sgomento anche in seno alla Federazione svizzera di calcio: la Nazionale rossocrociata, infatti, sarà una delle squadre che non sara...
14.09.2021
Sport