Svizzera, 29 agosto 2020

La Svizzera "esporta" estremisti di sinistra in Siria

“Una dozzina di estremisti di sinistra svizzeri inclini alla violenza si sono recati in Siria, alcuni anche più di una volta”. Il Consiglio federale, rispondendo a un’interpellanza del consigliere nazionale Andreas Glarner (UDC), si dice “consapevole della minaccia” che questi elementi rappresentano “per la Svizzera e per la sua popolazione”.
 
Nella risposta fornita a Glarner, il Consiglio federale spiega che “i territori amministrati autonomamente dai curdi in Siria costituiscono per alcuni estremisti di sinistra inclini alla violenza la realizzazione dei propri ideali politici”. E aggiunge: “Alcuni estremisti provenienti da tutta Europa e dalla Svizzera si sono quindi recati in questi territori o si trovano ancora sul posto”.
 
In Siria alcuni di questi estremisti “hanno partecipato o stanno ancora partecipando, in un modo o nell'altro, ai combattimenti”.
 
Un problema, secondo il Consiglio federale, poiché “gli estremisti di sinistra inclini alla violenza rientrati dalla Siria potrebbero aver acquisito nuove capacità nell'utilizzo di armi ed esplosivi o è possibile che la loro propensione alla violenza sia aumentata. Sarebbe possibile per loro impiegare tali capacità nella lotta contro il "sistema" in Europa”.
 
Tuttavia secondo il Consiglio federale “al momento non ci sono indizi di possibili attacchi diretti alle persone. Gli attacchi continueranno presumibilmente a prevedere danneggiamenti a obiettivi simbolici, durante i quali sono sempre possibili danni collaterali a persone”.

Guarda anche 

Aveva danneggiato antenne radio e veicoli militari, estremista di sinistra dovrà risarcire 250'000 franchi di danni

Un estremista di sinistra di 30 anni arrestato nel gennaio 2019 nel canton Zurigo per aver danneggiato diversi veicoli della polizia e antenne telefoniche è stato ...
05.09.2021
Svizzera

Per il presidente del PS "il Partito socialista si batte per i lavoratori che si alzano alle 8 del mattino"

Uno scivolone forse rivelatorio quello del co-presidente del Partito socialista Cedric Wermuth (nella foto), il quale, in un'intervista rilasciata a "Blick roman...
02.09.2021
Svizzera

Tamara Funiciello chiede soldi: "Eppure a Berna guadagna 130'000 franchi"

La consigliera nazionale PS Tamara Funiciello, già presidente della Gioventù Socialista, è alla ricerca di donatori che vogliano sostenerla finanziar...
28.06.2021
Svizzera

Scontro tra manifestazioni di sinistra a Bellinzona

Alla festa del primo maggio a Bellinzona la sinistra è riuscita a rassemblare un paio di centinaia di persone, non di più. Ma invece di unirsi, i pochi mani...
02.05.2021
Ticino