Svizzera, 29 agosto 2020

La Svizzera "esporta" estremisti di sinistra in Siria

“Una dozzina di estremisti di sinistra svizzeri inclini alla violenza si sono recati in Siria, alcuni anche più di una volta”. Il Consiglio federale, rispondendo a un’interpellanza del consigliere nazionale Andreas Glarner (UDC), si dice “consapevole della minaccia” che questi elementi rappresentano “per la Svizzera e per la sua popolazione”.
 
Nella risposta fornita a Glarner, il Consiglio federale spiega che “i territori amministrati autonomamente dai curdi in Siria costituiscono per alcuni estremisti di sinistra inclini alla violenza la realizzazione dei propri ideali politici”. E aggiunge: “Alcuni estremisti provenienti da tutta Europa e dalla Svizzera si sono quindi recati in questi territori o si trovano ancora sul posto”.
 
In Siria alcuni di questi
estremisti “hanno partecipato o stanno ancora partecipando, in un modo o nell'altro, ai combattimenti”.
 
Un problema, secondo il Consiglio federale, poiché “gli estremisti di sinistra inclini alla violenza rientrati dalla Siria potrebbero aver acquisito nuove capacità nell'utilizzo di armi ed esplosivi o è possibile che la loro propensione alla violenza sia aumentata. Sarebbe possibile per loro impiegare tali capacità nella lotta contro il "sistema" in Europa”.
 
Tuttavia secondo il Consiglio federale “al momento non ci sono indizi di possibili attacchi diretti alle persone. Gli attacchi continueranno presumibilmente a prevedere danneggiamenti a obiettivi simbolici, durante i quali sono sempre possibili danni collaterali a persone”.

Guarda anche 

I voli di Berset e la coerenza della Sinistra

E’ notizia di questi giorni che il Consigliere federale socialista Alain Berset è stato costretto ad atterrare dalla polizia aerea francese mentre, a bordo d...
13.07.2022
Svizzera

In Svizzera solo perchè non può essere espulso, un estremista islamico insegna religione a giovani e bambini

Un islamista ex membro dell'ISIS che può rimanere in Svizzera solo perchè non può essere espulso insegna arabo e religione. Attivo nella moschea ...
12.05.2022
Svizzera

Confermato il ritiro del passaporto svizzero a un estremista islamico residente in Ticino

Il Tribunale federale ha confermato il ritiro del passaporto svizzero a uomo con la doppia cittadinanza svizzera e turca per aver fatto propaganda al gruppo islamico al-N...
09.04.2022
Ticino

La Svizzera rimpatria i figli di una jihadista partita in Siria

La Svizzera ha rimpatriato due ragazze di 15 e 9 anni dal campo di Roj, nel nord-est della Siria. La loro madre le aveva portate con sè cinque anni fa per unirsi a...
07.12.2021
Svizzera