Svizzera, 19 agosto 2020

Putin avverte l'UE sulla Bielorussia, "statene fuori"

Il presidente russo Vladimir Putin ha avvertito i suoi omologhi tedeschi e francesi Angela Merkel ed Emmanuel Macron che ogni tentativo di intervento di forze esterne nella crisi politica in Bielorussia sarebbe "controproducente".

In due telefonate separate martedì, iniziate da Berlino e Parigi, Putin ha sottolineato che esercitare pressioni sulla leadership di Minsk è inaccettabile. Russia e Bielorussia hanno alleanze militari e politiche formali, attraverso l'Organizzazione del Trattato di Sicurezza Collettiva (CSTO), l'Unione Economica Eurasiatica (Ue) e un accordo di "stato sindacale". 

Come riporta l'agenzia stampa Reuters, il Cancelliere Merkel ha detto a Putin che il governo di Alexander Lukashenko deve smettere di usare la violenza contro i manifestanti pacifici, avviare un dialogo con l'opposizione e rilasciare immediatamente i prigionieri politici.

I commenti del cancelliere sono arrivati nel corso di varie discussioni tra i membri dell'Unione Europea su come affrontare la situazione in Bielorussia. I ministri dell'UE hanno concordato venerdì scorso di stilare una lista di obiettivi per un nuovo ciclo di sanzioni, e diversi politici in Polonia e Lituania, e in altri Stati, hanno spinto per interventi
di vario grado.

"Le parti hanno discusso a fondo la situazione in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali", si legge nella dichiarazione del Cremlino. "La Russia ha sottolineato che i tentativi stranieri di interferire negli affari interni del Paese sono inaccettabili e potrebbero aggravare ulteriormente le tensioni".

"È stata espressa la speranza che la situazione migliori il più presto possibile", ha concluso.
Più tardi, lo stesso giorno, ha avuto luogo un secondo appello con il presidente Macron, in cui si è discusso anche della Libia. 

"Nel discutere la complicata situazione in Bielorussia, Vladimir Putin ha sottolineato che l'interferenza negli affari interni della repubblica e la pressione sulla leadership bielorussa sarebbero inaccettabili", ha spiegato il Cremlino. "Entrambe le parti hanno espresso il desiderio di una rapida soluzione dei problemi emersi".

La Bielorussia è probabilmente l'alleato più stretto della Russia ed è membro a pieno titolo di due alleanze dominate da Mosca che fungono da alternative all'Ue e alla Nato in Europa - l'Ue e la CTSO, oltre all'accordo di "stato sindacale".

Guarda anche 

L'Ue approva 14 miliardi per cercare nuove adesioni nei balcani e la Turchia

Pioggia di soldi per i paesi balcanici non ancora membri dell'UE e la Turchia in vista di un'adesione all'Unione europea. Nei giorni scorsi il Consiglio Europ...
13.09.2021
Mondo

Una decisione irrispettosa: gli americani partono male

LUGANO - Chicago hanno schiacciato il bottone sbagliato! Il signor Joe Mansueto e i suoi accoliti hanno pensato bene di aggiungere anche Abel Braga alla lista delle ...
05.09.2021
Ticino

«Boa sorte mister». Ma è così senza senso l’esonero di Braga?

LUGANO – È stato un risveglio travagliato quello di ieri per tutti i tifosi del Lugano, per i calciatori, per gli addetti ai lavori, per noi giornalisti&hell...
02.09.2021
Sport

Versamento del miliardo di coesione all'UE sempre più vicino

Il versamento del cosiddetto "miliardo di coesione" all'Unione europea appare sempre più vicino. A metà agosto la Commissione della politica e...
31.08.2021
Svizzera