Svizzera, 20 luglio 2020

Si andrà a votare su SwissCovid? Un gruppo di cittadini lancia la raccolta firme per il referendum

Un comitato di cittadini ha lanciato un referendum contro l'applicazione SwissCovid. Il Parlamento ha adottato la base giuridica dell'app nella sessione estiva. La raccolta delle firme è in corso e il termine del referendum scade l'8 ottobre.

Il 19 giugno, entrambe le camere del Parlamento hanno adottato modifiche urgenti della legge sulle epidemie, approvando così le basi giuridiche per l'introduzione di SwissCovid. Tuttavia, un comitato di cittadini si oppone a questa pratica, denunciandola come una forma di "dittatura digitale".

Non c'è stato un vero dibattito democratico sui rischi associati a queste tecniche di rintracciamento, sottolinea il comitato. In particolare, teme gli abusi in materia di privacy, come quelli che si stanno verificando in Cina.

Il movimento di opposizione è nato nella Svizzera romanda con il nome di "Stop Swiss Covid". Ma si è diffuso rapidamente in tutto il paese, ha detto lunedì il suo portavoce, François Siebenthal, a all'agenzia Keystone-ATS. Ha un solo rappresentante parlamentare tra le sue fila, il consigliere nazionale Jean-Luc Addor (UDC / VS).

L'applicazione deve utilizzare i sistemi operativi di Google e Apple, ha criticato il comitato, giganti di Internet "il cui appettito per la raccolta di dati è ben noto".

La tecnologia Bluetooth, dal canto suo, comporta anche rischi di uso improprio. I falsi positivi e quarantene "inutili" sono tra i pericoli che solleva.

La legge sulle epidemie prevede che i Cantoni adottino "nel loro ambito di competenza le misure organizzative e tecniche necessarie per garantire la sicurezza dei dati".

I dati devono essere registrati solo su telefoni privati e devono essere distrutti non appena non vengono più utilizzati per avvertire le persone interessate. Il sistema svizzero di ricerca di prossimità può essere collegato a sistemi stranieri se lo Stato interessato garantisce "un adeguato livello di protezione della personalità".

Il comitato referendario protesta contro una possibile "pressione sociale" sulla popolazione per l'utilizzo dell'applicazione. La legge prevede quindi che lo scaricamento e l'utilizzo dell'applicazione debbano essere gratuiti; nessuno deve essere "favorito o svantaggiato" per la scelta di utilizzare o meno il sistema.

Guarda anche 

SwissCovid presto installata automaticamente su tutti i telefoni?

Nonostante gli sforzi del Consiglio federale, l'applicazione SwissCovid fa ancora fatica a convincere gli svizzeri. Secondo una stima dell'Ufficio federale di sta...
01.08.2020
Svizzera

I russi al voto sulla nuova costituzione, Putin presidente fino al 2036?

I cittadini russi a partire da giovedì, e fino al primo luglio, sono chiamati a votare su una nuova costituzione che, fra le altre cose, permetterebbe a Vladimir P...
25.06.2020
Mondo

Legge sulla caccia e deduzioni fiscali per i figli, si andrà a votare

I referendum contro la legge sulla caccia e contro le deduzioni fiscali per le spese di custodia dei figli hanno entrambi avuto successo. Lo ha annunciato giovedì ...
30.01.2020
Svizzera

"Stop olio di palma", lanciato il referendum contro l'accordo di libero scambio con l'Indonesia

Gli svizzeri potrebbero dover esprimersi sull'accordo di libero scambio tra i paesi EFTA, di cui fa parte anche la Svizzera, con l'Indonesia. Un comitato composto...
27.01.2020
Svizzera