Ticino, 15 luglio 2020

"Un altro balzello per centauri e ciclisti? No grazie!"

Il Consiglio federale ha deciso che a partire dall'anno prossimo i comuni avranno la facoltà di riscuotere tasse di parcheggio anche per scooter e motociclette. E se in Ticino ancora nessuno ufficialmente ha deciso di introdurre tale misura, secondo la NZZ, a Lugano ci sarebbe interesse ad applicare una tassa di parcheggio alle due ruote. Una possibilità a cui il gruppo Lega dei ticinesi di Lugano ha già annunciato la sua opposizione.

Con una interrogazione i Consiglieri comunali leghisti Andrea Censi e Andrea Sanvido si sono rivolti al Municipio di Lugano, definendo l’eventuale tassa "un altro balzello".
"Non riusciamo a capire in quale direzione voglia andare il Municipio, da una parte vuole favorire la mobilità lenta e l’utilizzo delle due ruote a discapito delle automobili, ed ora starebbe valutando di tassarli?", scrivono i due esponenti della Lega di Lugano.

All’Esecutivo cittadino la Lega chiede pertanto, per iniziare, se corrisponde al vero che sta pensando di introdurre un nuovo balzello per i posteggi a due ruote. Inoltre, vogliono sapere se non ritenga il Municipio che l’introduzione di una tassa "funga da disincentivo nell’utilizzo di questi veicoli, cozzi in chiaro modo con la politica fino a oggi promossa" e "possa affossare ancora di più i commerci del centro città".

Di seguito il testo integrale dell'interrogazione inviata da Censi e Sanvido all'indirizzo del Municipio di Lugano:

INTERROGAZIONE

Un altro balzello per centauri e ciclisti? No grazie!

Con l’anno 2021 i Comuni svizzeri potranno introdurre dei tariffari di posteggio anche per i mezzi di trasporto a due ruote.

Notizie di stampa, per tramite del Capo Dicastero Sicurezza e spazi urbani, sembrano confermare che il Municipio di Lugano possa essere favorevole all’introduzione di questo nuovo balzello.
Come gruppo leghista in Consiglio Comunale ci siamo sempre battuti contro
nuovi balzelli in generale e sempre abbiamo osteggiato nuove misure che penalizzano i conducenti. Anche questa volta siamo assolutamente contrari all’introduzione di questa nuova tassa, che non avrebbe nessuna utilità (anzi…) se non quella di far cassetta.

L’utilizzo di questi mezzi di trasporto rende più fluido il traffico, nonché riduce la pressione sul nostro sistema viario già al collasso. L’introduzione del balzello è del tutto ingiustificata e sarebbe in chiaro contrasto con la politica del Municipio finora applicata.

Non riusciamo a capire in quale direzione voglia andare il Municipio, da una parte vuole favorire la mobilità lenta e l’utilizzo delle due ruote a discapito delle automobili (cancellando posteggi, riducendo le carreggiate ed aumentando le ciclabili) ed ora, che questi utenti della strada (scooteristi, motociclisti, ciclisti) sono aumentati come auspicato dalla politica dell’esecutivo cittadino, il Municipio starebbe valutando di tassarli?

Il gruppo Lega auspica che quanto apparso sui media siano solo opinioni personali dovute ad una reazione a caldo.

Alla luce di quanto esposto sopra chiediamo al Lodevole Municipio:


  1. Corrisponde al vero che il Municipio di Lugano sta pensando d’introdurre un nuovo balzello per i posteggi per i mezzi a due ruote?
  2. Non ritiene il Municipio che l’introduzione di una tassa di posteggio per le due ruote funga da disincentivo nell’utilizzo di questi veicoli e cozzi in chiaro modo con la politica del Municipio fino ad oggi promossa?
  3. Non pensa il Municipio che questa scelta possa affossare ancora di più i commerci del centro città favorendo i centri commerciali dove vi sono numerosi posti auto e posteggi per veicoli a due ruote gratuiti?

Vi ringraziamo e cogliamo l’occasione per salutarvi cordialmente,

Andrea Sanvido e Andrea Censi a nome del gruppo Lega dei Ticinesi

Guarda anche 

"Visita di Mattarella in Svizzera: Cassis dimentica il Ticino"

La Lega dei Ticinesi, in un comunicato stampa trasmesso ai media, si dice "perplessa" per la scelta del presidente della Confederazione Ignazio Cassis di non in...
30.11.2022
Ticino

Lugano, eccoti la pausa più dolce possibile

LUGANO – YB 35 punti. Servette, secondo, 25. La classifica di Super League, per quanto concerne la lotta per il titolo, sembra bella che impacchettata: andare a pre...
14.11.2022
Sport

Prima di Steffen ci fu Vivas: ma sono già passati 24 anni

LUGANO - Prima di Renato Steffen, chiamato da Murat Yakin per gli imminenti Mondiali del Qatar, chi è stato l’ultimo bianconero ad essere convocato per ...
14.11.2022
Sport

Ribattere il Winterthur e poi tutti in pausa felici

LUGANO - Pausa: Il campionato del Lugano - e delle altre 9 compagini di Super League - termina oggi. Alle 16.30 a Cornaredo si rivede il Winterthur, già ...
13.11.2022
Sport