Svizzera, 09 giugno 2020

Berna vuole testare il mobility pricing, guidare nelle ore di punta costerà di più

Evitare gli ingorghi e incentivare il trasporto pubblico. Il Consiglio federale desidera testare il concetto di pedaggi variabili in funzione dell'orario, detto anche mobility pricing, in varie città della Svizzera. Il parlamento cantonale bernese ha deciso la scorsa settimana di autorizzare i comuni interessati a lanciare progetti pilota in questa direzione.

E secondo quanto "Bund", la città di Berna ha già espresso il suo interesse lo scorso aprile. Secondo la bozza del loro progetto pilota, le autorità della capitale desiderano imporre una tassa ai conducenti di autoveicoli che viaggiano su strade trafficate nelle ore di punta.
I viaggi sarebbero registrati usando un "sistema di riconoscimento automatico del numero di targa". L'importo dell'imposta non è stato ancora definito. Può dipendere dalle dimensioni del veicolo, dalle sue emissioni di CO₂ e dal numero di occupanti del veicolo.

I veicoli della polizia e delle ambulanze sarebbero esenti dal pedaggio, come il trasporto pubblico è interessato. Le autorità non vogliono scoraggiare le persone che desiderano passare dalle automobili al trasporto pubblico. Secondo i documenti che il giornale bernese è stato in grado di ottenere, il progetto pilota dovrebbe essere lanciato nel 2025.

Guarda anche 

"Una tassa al confine per fermare l'esplosione del traffico"

La Svizzera dovrebbe introdurre una tassa veicolare al confine in modo da limitare il traffico. È la proposta lanciata dalla Lega dei Ticinesi, firmata da Andrea C...
13.04.2024
Svizzera

Turisti scioccati per aver pagato 90 franchi due hamburger in un hotel svizzero

Una coppia australiana che sta viaggiando per il mondo per quattro mesi ricorderà a lungo il pasto comprato nel hotel in cui soggiornano. Se i due, Maria e Anthony...
04.04.2024
Svizzera

Dopo pochi mesi in Svizzera viene condannata per furto, racket e soggiorno illegale

Una lista impressionante di oggetti rubati, soggiorno illegale e racket: una donna austriaca è stata recentemente condannata nel cantone di Berna per aver rubato g...
04.04.2024
Svizzera

Malata, una donna si fa cacciare dall'ospedale perchè la sua malattia non è redditizia

Una paziente di un ospedale del canton Berna è stata dimessa dall'ospedale nonostante fosse ancora malata. Questo perchè, a suo dire, la sua condizione ...
20.03.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto