Svizzera, 09 giugno 2020

Berna vuole testare il mobility pricing, guidare nelle ore di punta costerà di più

Evitare gli ingorghi e incentivare il trasporto pubblico. Il Consiglio federale desidera testare il concetto di pedaggi variabili in funzione dell'orario, detto anche mobility pricing, in varie città della Svizzera. Il parlamento cantonale bernese ha deciso la scorsa settimana di autorizzare i comuni interessati a lanciare progetti pilota in questa direzione.

E secondo quanto "Bund", la città di Berna ha già espresso il suo interesse lo scorso aprile. Secondo la bozza del loro progetto pilota, le autorità della capitale desiderano imporre una tassa ai conducenti di autoveicoli che viaggiano su strade trafficate nelle ore di punta. I viaggi sarebbero registrati usando un "sistema di riconoscimento automatico del numero di targa". L'importo dell'imposta non è stato ancora definito. Può dipendere dalle dimensioni del veicolo, dalle sue emissioni di CO₂ e dal numero di occupanti del veicolo.

I veicoli della polizia e delle ambulanze sarebbero esenti dal pedaggio, come il trasporto pubblico è interessato. Le autorità non vogliono scoraggiare le persone che desiderano passare dalle automobili al trasporto pubblico. Secondo i documenti che il giornale bernese è stato in grado di ottenere, il progetto pilota dovrebbe essere lanciato nel 2025.

Guarda anche 

Un tribunale greco condanna due passatori russi a 253 anni di prigione

Un tribunale greco ha condannato due marinai russi a pesanti pene detentive per traffico di migranti illegali. La notizia è stata data dal vicepresidente dell'...
24.07.2020
Mondo

Medico del traffico si cambia, niente più pagamenti anticipati e tariffe fisse

Il Gran Consiglio ha approvato, un pò a sorpresa, l'iniziativa "Basta con le vessazioni contro gli automobilisti", presentata dal deputato UDC Paolo ...
24.06.2020
Ticino

Il Parlamento approva il rincaro della benzina e la tassa sui biglietti aerei

Il prezzo di un litro di benzina potrebbe costare fino a 10 centesimi in più fino al 2024 e 12 centesimi in più al massimo dal 2025. Mercoledì il Con...
10.06.2020
Svizzera

A beneficio dell'assistenza sociale, spende 10'000 franchi per rifarsi il seno

La legge in merito è cristallina: l'assistenza sociale è per le persone che non possono sostenersi e che non ricevono aiuto da altri. Qualsiasi assisten...
21.05.2020
Svizzera