Svizzera, 24 aprile 2020

"Il Consiglio federale deve aiutare i migranti in Grecia"

Il Consiglio federale deve intervenire per migliorare la situazione dei richiedenti l'asilo in Grecia. Con 15 voti favorevoli e 9 contrari, la Commissione delle istituzioni politiche del Consiglio nazionale ha approvato una proposta in tal senso.

La Svizzera ha già fatto molto in questo settore, rileva la commissione, che vorrebbe però fosse inviato un ulteriore "chiaro segnale" a favore del proseguimento dell'impegno della Svizzera in questo settore, hanno riferito giovedì i servizi del Parlamento.

In sostanza, la mozione chiede che il Consiglio federale si impegni a livello europeo per un sostanziale miglioramento della situazione nelle isole del Mar Egeo. Il governo dovrà inoltre investire nella riforma degli accordi di Dublino in modo da poter ottenere una distribuzione più equa ed equilibrata dei migranti, esige la proposta.
Attualmente, secondo gli accordi in vigore (applicati comunque in modo molto parziale) dovrebbe essere il primo paese di accoglienza a farsi carico della domanda di asilo di un richiedente.

In Svizzera, l'attuale situazione dei rifugiati non è generalmente un problema, osserva il comitato. Secondo lei, il Consiglio federale ha adottato le misure necessarie per garantire che, anche nelle attuali circostanze pandemiche, le procedure di asilo siano condotte secondo i principi dello stato di diritto.

Tuttavia, il comitato è preoccupato per il diritto di soggiorno per gli stranieri. Con 16 voti favorevoli e 9 contrari, ha deciso di scrivere al Consiglio federale per assicurarsi che qualsiasi ricorso alla disoccupazione o all'assistenza sociale a causa dell'attuale pandemia non si traduca in uno svantaggio per i candidati alla naturalizzazione.

Guarda anche 

Sono tornati gli asilanti italiani

A metà mese, come di consuetudine, la SEM pubblica le statistiche sulle domande d’asilo. I più recenti dati, relativi al mese di giugno, indicano u...
17.07.2022
Svizzera

Condannato per torture e rapimento dopo essere stato riconosciuto in un centro asilanti

Il tribunale distrettuale di Bülach ha condannato un eritreo di 27 anni a 7 anni e mezzo di carcere per aver partecipato a un brutale rapimento avvenuto nel 2015 ...
08.07.2022
Svizzera

La Polonia ha finito la costruzione del più grande muro anti-migranti d'Europa

Dalla scorsa estate, migliaia di migranti e rifugiati, provenienti soprattutto dal Medio Oriente, hanno attraversato o tentato di attraversare il confine tra Polonia e...
03.07.2022
Mondo

Circa 2'000 ucraini hanno trovato un lavoro in Svizzera dall'inizio della guerra

Dall'inzio del conflitto in Ucraina a metà febbraio oltre 58'000 ucraini sono arrivati in Svizzera. Secondo gli ultimi dati disponibili della Segreteria...
03.07.2022
Svizzera