Sport, 23 marzo 2020

CIO sveglia: Canada e Australia rinunciano a Tokyo 2020!

In attesa che il Comitato olimpico rinvii i Giochi previsti in estate, le due nazioni comunicano che non manderanno atleti in Giappone a luglio

TOKYO (Giappone) - In attesa che il CIO si accorga della situazione che sta attanagliando il mondo, in attesa che il Comitato olimpico si renda conto che la pandemia di coronavirus sta stringendo nella sua morsa tutto il mondo e decida di rinviare le Olimpiadi di Tokyo previste a partire da fine luglio, Canada e Australia fanno da sé: entrambe hanno annunciato che non parteciperanno ai Giochi Olimpici se verranno confermati quest’anno.

I due Comitati olimpici parlando di sicurezza dei propri atleti, di impossibilità di prepararsi al meglio, chiedono il rinvio delle Olimpiadi al 2021. Come avvenuto per gli Europei di calcio insomma.

Il CIO, da parte sua, sta vagliando diverse alternative: rinviare i Giochi di un mese rispetto alla data prevista, di spostarli di tre mesi (nell'autunno del 2020) o si ascoltare le richieste della varie nazionali e far traslare il tutto di un anno.

Guarda anche 

Da oltre Gottardo regna l’indifferenza e la maleducazione!

Mettiamo che un giorno la Svizzera fosse travolta da una malattia letale, molto contagiosa che però rimane principalmente confinata alla parte tedesca del paese. I...
10.04.2020
Opinioni

Si dichiarano diplomatici e mettono in difficoltà il carabiniere a un controllo (VIDEO)

In queste settimane di emergenza coronavirus uscire di casa per gli italiani è diventato decisamente complicato. Per uscire di casa, qualsiasi sia il motivo, il ci...
10.04.2020
Mondo

Boris Johnson è uscito dalla terapia intensiva

Il primo ministro britannico Boris Johnson è uscito giovedì dal reparto di terapia intensiva dell’ospedale St. Thomas di Londra, dove era stato ricove...
10.04.2020
Mondo

"La peggiore crisi economica dalla Grande Depressione"

"La peggiore crisi economica dalla Grande Depressione" del 1929. Questa è la triste previsione della direttrice generale del Fondo monetario internaziona...
09.04.2020
Mondo