Sport, 17 marzo 2020

“Isolamento e controlli di polizia: così la Cina ce l’ha fatta!”

Fabio Cannavaro, allenatore proprio in Cina, ha raccontato la sua esperienza

Il primo Paese a essere colpito dal Coronavirus, come ben sappiamo, è stato la Cina che in questi ultimi giorni però si è rialzata, visto che la situazione è nettamente migliorata. A spiegare il tutto e come ci si è arrivati ci ha pensato anche Fabio Cannavaro, allenatore italiano del Guangzhou Evergrande, che ha parlato al “Mundo Deportivo”.

“Adesso qui è tutto normale, vedi la gente nei ristoranti anche senza mascherina. In Cina hanno sconfitto la pandemia perché hanno seguito le regole delle autorità tutti assieme. La polizia poteva arrivare in ogni momento a verificare se eri veramente a casa e misurarti la temperatura”, ha spiegato.

“Un mese fa non si vedeva un’anima in giro, soltanto polizia e ambulanze. Sono rimasti tutti a casa, è l’unica cosa da fare”, ha concluso.

Guarda anche 

"Qui non vogliamo i positivi", in Calabria scoppia una protesta anti-migranti

Ha fatto scatenare una rivolta la notizia dell'arrivo di 13 richiedenti l'asilo positivi al Coronavirus a Amantea, cittadina della Calabria. Almeno 200 cittadini ...
13.07.2020
Mondo

Lugano da pazzi: 15’ di follia che costano punti e serenità

LUCERNA – È proprio vero. Il calcio è strano, il calcio è vario, il calcio è bello perché in pochi istanti può cambiare tu...
13.07.2020
Sport

Pazzesco Bale: non gioca e si mette a dormire in panchina!

MADRID (Spagna) – Che sia di fatto un separato in casa lo si era capito da mesi, che il suo futuro non sarà più con la maglia del Real addosso anche, ...
12.07.2020
Sport

Coronavirus. Obiettivo riaprire gli stadi: in Germania pensano ai test seriologici gratis per i tifosi

BERLINO (Germania) – Se in Svizzera almeno una parte dei tifosi, per ora, è potuto tornare all’interno degli stadi, nei maggiori campionati europei que...
13.07.2020
Sport