Sport, 12 marzo 2020

Anche la Formula 1 nella morsa del coronavirus: un caso in McLaren che non sarà in Australia

Un membro dello staff, già precedentemente in auto quarantena, ha contratto il virus: la scuderia diserterà la gara di Melbourne

MELBOURNE (Australia) – Se in Svizzera tutto lo sport si è fermato, se in Italia anche è stata presa questa decisione, se in Europa tanti campionati si disputeranno a porte chiuse o verranno fermati nei prossimi giorni – è anche vero però che le coppe europee si stanno disputando – dall’altra parte del mondo, ovvero in Australia, nel weekend scatterà il Mondiale di Formula 1.

Nonostante tante raccomandazioni e precauzioni prese, nonostante il GP di Cina sia già stato rinviato, nonostante ci sia chi non è d’accordo sul fatto che le monoposto sfrecceranno come nulla fosse sul circuito di Albert Park. I piloti in primis, con Lewis Hamilton che ha fatto sentire la sua voce sottolineando il suo malcontento, ma non solo: sui cieli di Sydney è infatti comparsa una scritta: “STOP F1”.

Inoltre nel paddock non ci sarà la McLaren: un membro del suo staff, già in quarantena in precedenza, è risultato positivo al tampone e quindi tutta la scuderia diserterà la gara australe

Guarda anche 

CIO sveglia: Canada e Australia rinunciano a Tokyo 2020!

TOKYO (Giappone) - In attesa che il CIO si accorga della situazione che sta attanagliando il mondo, in attesa che il Comitato olimpico si renda conto che la pandemia di c...
23.03.2020
Sport

La partita per la vita. Coronavirus: lo sport si ferma

LUGANO - Dopo la seconda guerra mondiale questo è probabilmente il periodo più buio per l’umanità. Ma a differenza del grande conflitto fr...
16.03.2020
Sport

Una morte improvvisa a 24 anni: lo sport piange Poeti Norac

CANBERRA (Australia) – Un grande dolore attanaglia non solo la Francia, ma tutto il mondo del surf e dello sport: la giovane surfista Poeti Norac è molta pre...
09.02.2020
Sport

Roger, colpi divini: l’Australian Open è finito, ma che delizia

MELBOURNE (Australia) – 2h19’ di passione. Una prima ora da urlo che ci ha fatto trepidare, poi come già successo a Wimbledon, Roger Federer ha dovuto ...
31.01.2020
Sport