Sport, 12 marzo 2020

“Fa piacere che l’hockey abbia mostrato senso di solidarietà”: l’HCL applaude alla decisione della Lega

Marco Werder è intervenuto a nome della società bianconera dopo la decisione di non disputare i playoff

LUGANO – Alla fine la decisione più saggia è stata presa, alla fine vista la complicata situazione che tutto il mondo sta vivendo a causa del coronavirus, anche lo sport ha deciso di fermarsi… almeno in Svizzera. E così, dopo la sospensione provvisoria del campionato decisa non più di una settimana fa, oggi è arrivata la decisione di annullare tutto, di terminare la stagione hockeystica 2019/20, annullando la post season, vista anche l’impossibilità di Lugano e Ambrì di potersi anche solo allenare.

Pochi minuti dopo la decisione presa dalla Lega, il Lugano ha comunicato sul proprio sito internet le parole del CEO bianconero, Marco Werder:  “In un momento difficile come questo, fa piacere rendersi conto che l’hockey su ghiaccio svizzero ha dimostrato un forte senso di solidarietà tra le diverse regioni del Paese”.

Poche parole ma sincere e schiette che sottolineano tutta la complicata situazione collettiva di un evento che mai avevamo vissuto.

Guarda anche 

Grazie ai volontari... e qualche raccomandazione

In questi tempi grami di pandemia tante persone si danno da fare per gli altri. Non solo a titolo professionale, ma anche come volontari. Quasi due settimane fa il Consig...
02.04.2020
Ticino

L'anno scolastico non verrà prolungato, certificati di studio rilasciati con "sufficiente anticipo"

L'anno scolastico 2019/2020 non sarà prolungato e dovrà essere convalidato per gli allievi delle scuole elementari. Per quanto riguarda le scuole medie,...
02.04.2020
Svizzera

Migliaia di cittadini svizzeri sono ancora bloccati all'estero

Dal 24 marzo scorso il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha rimpatriato oltre 2'000 cittadini svizzeri dall'estero. Nuovi voli vengono organizzati ...
02.04.2020
Svizzera

Conte proroga il confino degli italiani al 13 aprile, "dopo dovremo imparare a convivere con il virus"

Il premier italiano Giuseppe Conte ha firmato mercoledì sera il decreto che posticipa al 13 aprile le misure di contenimento del coronavirus, inclusa la ...
02.04.2020
Mondo