Ticino, 07 marzo 2020

Ad Agno Lega ed UDC corrono uniti e compatti a favore di tutti

da sinistra: G. Seitz, I. Piattini, M. Seitz, A. Pagnoncini, A. Bernasconi, N. Pettinaroli, E. Scarpitta Bonù, D. Ricigliano, K. Pagnoncini e Davide Pucci
Come di consueto la Lega dei Ticinesi e l’UDC fanno coppia per le elezioni comunali di Agno, un binomio che ha sempre portato i suoi frutti e che quest’anno può contare su una nuova linfa. Oltre ai municipali uscenti, entrambi della LdT, il vice sindaco LdT Andrea Bernasconi e Giancarlo Seitz, si presentano per l’Esecutivo, due UDC: Erika Scarpitta Bonù, architetto e funzionaria assieme a Kevin Pagnoncini, studente in economia; con i colori della Lega invece corre Nash Friedrich Pettinaroli, bibliotecario e etologo attivo nella protezione degli animali. Per il legislativo, oltre ai cinque già citati, si aggiungono, per la LdT: Ivan Piattini, Daniel Ricigliano e Monika Seitz, per l’UDC: Almerio Pagnoncini e Davide Pucci.
 
Al grido di “UNITI E COMPATTI A FAVORE DI TUTTI!” il gruppo Lega-UDC vuole sottolineare, da un lato, l’affiatamento di cui può godere la destra in tutto il Cantone spaccato da lotte intestine all’interno di altri gruppi politici che è inutile citare. D’altro canto, lo slogan ricorda che sia la Lega sia l’UDC sono da sempre all’ascolto dei bisogni della fascia più larga della popolazione, l’UDC, partito del ceto medio, non è a caso il partito nazionale che ha raccolto maggiori suffragi nelle ultime elezioni federali (53 seggi su 200 in Consiglio nazionale e partito di maggioranza in ben 14 Cantoni), mentre la Lega si pone da sempre come la risposta all’immobilità e al servilismo filoeuropeo del triciclo… 
 
La squadra composta per il quadriennio 2020-2024 punta in particolar modo sulla multidisciplinarietà
dei candidati i quali, grazie alle loro competenze complementari, sapranno affrontare le delicate sfide del XXI secolo in modo mirato. Il programma (scaricabile da https://www.facebook.com/gruppolegaudcagno) spazia tra i temi cardini della politica comunale collegandoli da un fil rouge: la qualità in ogni ambito al fine di raggiungere un unico scopo, ossia la vivibilità. Si vuole agire oggi per garantire un futuro migliore al borgo di Agno, non più un luogo di attraversamento (lo si conosce soprattutto per i bollettini radio del traffico), e nemmeno un quartiere dormitorio (quanti sono giunti ad Agno unicamente perché il mercato immobiliare è più vantaggioso rispetto a Lugano o altri comuni limitrofi considerati più chic?). Si vogliono mettere in atto misure concrete per migliorare il quotidiano degli abitanti di modo che Agno diventi una cittadina apprezzata ed attrattiva per i suoi servizi e per tutto il suo  ambiente, in altre parole per la sua qualità di vita!
 
L'aperitivo elettorale inizialmente previsto il 15 di marzo è stato prudenzialmente annullato per via delle direttive cantonali in merito agli assembramenti. Per cause di forza maggiore dunque, le candidate e i candidati della lista 2 si presenteranno usando canali meno convenzionali e più tecnologici, i cosiddetti "social media", riservando però ai simpatizzanti alcune sorprese e la possibilità di interagire a distanza rispettando i limiti di sicurezza imposti dal Governo. 

Guarda anche 

Licenziamenti alla Mikron di Agno, “intervenga l'ufficio di sorveglianza"

Comunicato stampa di TiSin: A seguito delle discutibili politiche del personale adottate dalla Direzione della Mikron di Agno, l’Organizzazione per il lavoro in ...
26.06.2020
Ticino

Elemosina agli indipendenti!? Berna ci mette una “pezza”. Sarà sufficiente?

Comunicato stampa Lugano- Il Sindacato TiSin prende atto che “l'Autorità federale ha deciso di modificare la base di calcolo dell'indennit...
12.05.2020
Ticino

Votazione sull'aeroporto rimandata al 28 giugno

Dopo le elezioni comunali, anche la votazione per il rifinanziamento dell'aeroporto di Lugano-Agno viene rinviata. Il Consiglio di Stato, in accordo con il Municipio ...
27.03.2020
Ticino

"Votare adesso darebbe un risultato falsato"

Rinviare o meno le elezioni comunali in programma il prossimo 5 aprile. Una delle questioni su cui il governo e i politici si devono chinare in questi giorni è se ...
17.03.2020
Ticino