Svizzera, 01 marzo 2020

Sparatoria nel canton Vaud, "diversi feriti"

Una sparatoria sabato a Grandson, comune del canton Vaud non lontano da Yverdon-les-Bains, ha causato diversi feriti, riferisce la polizia vodese. La polizia, allertata poco dopo le 12.30, è intervenuta con un ingente dispositivo. Presenti sul posto una ventina di poliziotti, oltre a diverse ambulanze e due elicotteri della Rega.

Il portavoce della polizia cantonale Vaudois Arnold Poot ha confermato che "diversi colpi" di arma da fuoco sono stati sparati e che diverse persone sono state trovate ferite.

"Diverse ambulanze, due elicotteri Rega e un dispositivo di gendarmeria erano sul posto", ha detto Poot. Il portavoce assicura tuttavia che "la popolazione non era in pericolo".
Un testimone, citato da "20 minutes", ha riferito di una Peugeot bianca che sarebbe partita "a 200 all'ora" al momento degli eventi.

“Ho visto un uomo con la faccia coperta di sangue camminare davanti al mio parrucchiere. Sono uscito per chiedergli dove stava andando, ma lui non mi ha risposto. Quindi è salito su un'auto e se ne è andato di fretta", racconta un residente.

Un parrucchiere conferma di aver visto la stessa cosa. "È venuto di corsa, la testa coperta di sangue ed è salito su una macchina grigia. C'era qualcuno che lo aspettava al volante”, ha detto.
"Abbiamo sentito degli spari, ma non sappiamo cosa sia successo. Apparentemente ci sono state tre morti. Ma non posso dire altro, la polizia ci ha ordinato di chiudere le porte e rimanere dentro”, ha detto un commerciante. Inoltre, secondo un'altra fonte, il presunto sparatore non sarebbe stato arrestato.

Diverse persone hanno sentito dire che si tratterebbe di un caso legato a stupefacienti o un regolamento dei conti, a seconda della versione. Tuttavia, nessuna di queste ipotesi è stata finora confermata da fonti ufficiali.

Guarda anche 

Rissa tra due gruppi causa un morto e un ferito grave

Nella notte tra sabato e domenica, poco dopo le 4, una violenta rissa tra due gruppi ha avuto luogo nel centro di Losanna. Avvisata, una pattuglia di polizia ha trovato d...
27.09.2021
Svizzera

Frontaliere condannato a 30 anni di carcere per aver ucciso una prostituta

Un lavoratore frontaliere francese è stato condannato in appello a 30 anni di carcere per aver ucciso nel 2016 una prostituta rumena a Sullens, nel canton Vaud. La...
25.09.2021
Svizzera

Derubava i clienti FFS mettendo un fazzoletto nel distributore di biglietti

Un cittadino francese residente a Ginevra è riuscito a sottrarre circa 2'000 franchi a clienti delle FFS bloccando l'erogatore del resto dei distributori d...
13.09.2021
Svizzera

Condannati per una partita di calcio in violazione delle regole covid

Un partecipante ad una partita di calcio, tenutasi il 21 maggio 2020 a Losanna, è stato appena condannato per aver violato le regole anti-covid. In precedenza, alt...
12.09.2021
Svizzera