Ticino, 17 febbraio 2020

"A Lugano ci vogliono più postazioni per la raccolta differenziata dei rifiuti"

Oggi incontriamo Samuele Berta, candidato al Consiglio comunale di Lugano che il prossimo 5 aprile cercherà di essere fra gli eletti al legislativo della città sul Ceresio.

Signor Berta, ci parli brevemente di lei.

Mi chiamo Samuele Berta, ho 34 anni e lavoro presso le strutture carcerarie ticinesi da 13 anni.

Dopo aver conseguito gli studi di commercio ho frequentato la scuola per agenti di custodia a Friborgo e sono stato nel corpo dei Pompieri di Lugano e di Capriasca. Sono padre di tre figli, Ian, Stephanie e Rayan.

Famiglia e lavoro sono punti cardine nella mia vita e attribuisco a loro un’importanza particolare, specialmente per la mia famiglia. Per questo motivo mi batterò per migliorare questi due aspetti su tutti i livelli.

Amo passare il tempo libero all’aria aperta, mi piace viaggiare e ho la passione per le moto da corsa. Sono socievole, disponibile, affidabile e aperto ai cambiamenti se essi portano a migliorare le situazioni problematiche.

Quali sono, secondo lei, le priorità di Lugano e cosa cambierebbe se ne avesse la facoltà?

A mio avviso tra le priorità per la città di Lugano vi sono: agevolare maggiormente le famiglie dal punto di vista economico; creare spazi ricreativi per i bambini; diminuire il peso della tassa sul sacco su famiglie ed anziani; creare piu’ postazioni per la raccolta differenziata (ecopunti, non ve ne sono abbastanza).  

Ci dia qualche motivo perchè i luganesi dovrebbero scegliere lei per il Consiglio comunale.

I luganesi dovrebbero scegliere me per essere rappresentati da una persona seria e concreta, perché conosco bene la realtà cittadina ed i suoi problemi, perché le famiglie ed i lavoratori di Lugano meritano di più, ma soprattutto perché vorrei essere la voce di ogni cittadino di Lugano all’interno del Consiglio Comunale.  

kc

Guarda anche 

Anche a porte chiuse il Casinò Lugano non si ferma.... si passa online!

L’11 marzo il Casinò ha chiuso le sue porte prima per lo “stato di necessità” stabilito dal Canton Ticino e poi per la “situa...
30.03.2020
Ticino

"Non oso immaginare una Locarno senza il Moon and Stars e il film Festival"

Nelle scorse settimane la vita di praticamente tutti i ticinesi è cambiata radicalmente e ci siamo dovuti abituare ad una nuova realtà che, fino a poco fa, ...
23.03.2020
Ticino

Ora è ufficiale: Linus Klasen saluta il Lugano

LUGANO – Ormai era nell’aria, si attendeva soltanto il comunicato del Lulea e del Lugano, dopo che il suo agente aveva confermato di non aver ricevuto nessun&...
23.03.2020
Sport

Mortalità del Coronavirus, un medico ticinese analizza i dati (VIDEO)

Su Internet in questi giorni sta circolando un'intervista a un medico ticinese, Medico Ospedaliero presso il reparto di terapia intensiva di una clinica di Lugano, in...
20.03.2020
Ticino