Ticino, 14 febbraio 2020

"A Lugano ci vuole una struttura dedicata agli animali"

Oggi incontriamo Laura Kämpf, candidata al Consiglio di comunale di Lugano che il prossimo aprile cercherà di farsi eleggere per la prima volta.

Laura Kämpf, potrebbe presentarsi brevemente?

Mi chiamo Laura Kämpf, ho 28 anni e da qualche mese vivo a Pazzallo con il mio fidanzato. Sono cresciuta a Pregassona assieme ai miei genitori, dopo aver completato le scuole dell'obbligo ho completato un primo percorso di studi al Centro Scolastico per le Industrie Artistiche di Lugano, dove ho conseguito l'attestato federale di capacità in specialista di fotografia nel 2011.

Ho lavorato per un po' di tempo presso uno studio fotografico ad Agno ma nel 2015 ho intrapreso un secondo percorso di studi presso la scuola superiore medico tecnica di Lugano come Assistente Dentale, da allora lavoro in uno studio dentale a Lugano. Dopo aver partecipato alla finale di Miss Svizzera nel 2010, ho incominciato a lavorare come modella per alcune aziende ticinesi. Nel tempo libero mi piace fotografare, leggere libri, viaggiare e sono decisamente una buona forchetta! 


Quali dovrebbero essere, secondo lei, le priorità di Lugano e cosa cambierebbe della sua città se ne avesse la possibilità?

La priorità per me dovrebbero essere il rafforzamento delle offerte per i più giovani. Penso che mancano degli spazi dove i giovani si possono incontrare per svolgere varie attività. Sogno dei grandi locali dove i ragazzi possono avere accesso a libri, bere qualcosa mentre ascoltano musica, ma allo stesso tempo esprimere la loro creatività e spirito innovativo. Un'altra priorità per me sono gli anziani, bisogna rafforzare le sinergie con i giovani che potrebbero mettersi a disposizione per aiutarli con le nuove tecnologie oppure in faccende quotidiane che non sono facili da svolgere per loro. Infine sono molto vicina agli animali e vorrei vedere qualche struttura dedicata ai nostri amici a quattro zampe, che permetta ai loro padroni di passare del tempo all'aria aperta senza causare tensioni con gli altri cittadini di Lugano. 

In Consiglio Comunale, vorrei poter cambiare gli aiuti alle famiglie, e specialmente per le madri che si dividono tra figli e lavoro. Estenderei gli orari scolastici, per venire incontro alle esigenze dei nuclei famigliari che devono lavorare fino a tardi. Si potrebbero offrire più corsi doposcuola, in modo che i bambini rimangono negli istituti scolastici, permettendo ai genitori di finire le loro attività lavorative e non sovraccaricarli. Ritengo importante che specialmente le donne non debbano rinunciare alla loro carriera lavorativa, perché la città non gli offre alternative per la custodia dei loro bambini. 

Partecipando ad un programma televisivo in cui si parlava di Body shaming, ho imparato che é l'atto di deridere una persona per il suo aspetto fisico. Dopo l'esperienza con miss Svizzera sono stata esposta a critiche per il mio corpo. Grazie al mio carattere forte, sono riuscita a superare questi ostacoli che potevano rivelarsi molti difficili per una giovane ragazza come me. È risaputo che sono particolarmente soggetti gli adolescenti, a causa della loro ricerca di accettazione sociale e dei cambiamenti fisici legati all'età. Questo fatto può essere aggravato dalla diffusione di modelli estetici nei media tradizionali o nei social media e può sfociare in forme di bullismo e cyberbullismo. Se dovessi essere eletta, mi piacerebbe sensibilizzare questa causa negli istituti scolastici.


Perchè i Luganesi dovrebbero votarla?

I Luganesi dovrebbero scegliere me perché pur essendo nuova nel panorama politico, voglio portare le mie idee a favore dei cittadini della mia città. Mi ritengo una persona volonterosa e ambiziosa, con una spiccata sensibilità a favore dei bisogni delle persone. Non vedo l'ora di poter ascoltare i bisogni delle persone e proporre le mie idee, magari anche un po' fuori dagli schemi. Non ho paura di mettermi in gioco per questa sfida importantissima per la nostra Lugano.

kc

Guarda anche 

Finalmente hockey, finalmente campionato: caccia al trono vacante. Covid permettendo…

LUGANO – Dopo una pausa più lunga del previsto, più lunga del solito a causa dell’ormai nota pandemia di coronavirus che aveva prima obbligato l...
01.10.2020
Sport

Settembre, un mese di cambiamenti per Casinò Lugano

Settembre è stato un mese molto intenso e ricco di avvenimenti per la casa da gioco luganese che in poco tempo ha dovuto affrontare molti cambiamenti. A ...
30.09.2020
Ticino

In più di 1000 sugli spalti: ecco come sarà

RIVERA – La fatidica data dell’1 ottobre è dietro l’angolo e con essa la ripresa del campionato di hockey e l’aumento potenziale dei tifosi...
28.09.2020
Sport

FC Lugano: 25 anni fa, una memorabile impresa!

LUGANO - 25 anni fa, una vita, il Lugano eliminava clamorosamente l’Inter dall’allora Coppa UEFA (la moderna e attuale Europa League). Un evento storico ...
28.09.2020
Ticino