Svizzera, 30 gennaio 2020

Continua a aumentare l'immigrazione, oltre 140'000 nuovi arrivi nel 2019 (quasi sempre per lavoro)

Anche nel 2019 il tasso d'immigrazione è aumentato, con 140'554 nuovi stranieri che da gennaio a dicembre hanno trovato casa, e spesso lavoro, in Svizzera. Una crescita che corrisponde a un aumento dello 0,3% rispetto all'anno precedente.

Più marcata la crescita, dell'1,3%, di immigrati provenienti da Stati membri dell'UE e dell'EFTA, pari a 97'556 persone, ha reso noto il Segretariato di Stato per la migrazione giovedì (SEM).

L'immigrazione da paesi terzi, quindi paesi al di fuori dell'UE e della zona EFTA, è invece scesa dell'1,8% per attestarsi a 42'998 arrivi. Allo stesso tempo, 79'973 stranieri hanno lasciato la Svizzera, pari a un calo dell'1% dell'emigrazione rispetto al 2018.

Alla fine di dicembre, erano quindi 2,11 milioni gli stranieri che vivevano in Svizzera. Gli italiani rimangono il gruppo più numeroso, con 323'683 cittadini. Seguono i tedeschi (305'785), i portoghesi (262'926), i francesi (139'646) e i kosovari (113'800).

La crescita vista nel 2019 è “principalmente legata alle autorizzazioni rilasciate a lavoratori rumeni e bulgari”, paesi a cui la libera circolazione delle persone è stata applicata senza limiti dal primo giugno 2019, specifica la SEM.

Il motivo principale dell'immigrazione rimane l'esercizio di un'attività remunerativa, sia per soggiorni brevi che più duraturi. Il lavoro è il motivo per cui quasi il 78% degli immigrati dall'UE e dall'EFTA ha deciso di venire in Svizzera.

Nel dettaglio, questo aumento dell'immigrazione si suddivide per il 23% nel settore della consulenza e l'informatica, per il 22% nel settore alberghiero e della ristorazione e al 15% nell'industria e nell'edilizia. La crescita del numero di lavoratori è stata dell'1,9% rispetto a fine dicembre del 2018.

Il ricongiungimento familiare rappresentava invece il 29% dell'immigrazione su base permanente nel 2019. Quest'anno, 40'197 persone sono entrate in Svizzera per questo motivo, di cui il 20% era membro della famiglia di un cittadino svizzero.

Guarda anche 

La crisi afghana si fa già sentire, aumento del 60% delle domande d'asilo in agosto

Nel mese di agosto, la Segreteria di Stato per la Migrazione (SEM) ha registrato 1556 domande di asilo. Il maggior numero di domande, 330, proveniva dall'Afghanistan ...
16.09.2021
Svizzera

Clamoroso: in FIFA 22 non ci sarà la Svizzera!

BERNA – C’è sgomento anche in seno alla Federazione svizzera di calcio: la Nazionale rossocrociata, infatti, sarà una delle squadre che non sara...
14.09.2021
Sport

Ci sarebbero anche degli aerei svizzeri nell'arsenale finito tra le mani dei talebani

Tra il considerevole arsenale finito tra le mani dei talebani dopo la loro riconquista lampo dell'Afghanistan (vedi articoli correlati) ci sarebbero anche aerei svizz...
12.09.2021
Svizzera

Seferovic spreca, la Svizzera si riscopre “piccola”. Vantaggio sull’Italia già bruciato

BELFAST (Irlanda del Nord) – Partiamo da un presupposto: andare a vincere a Belfast, nel temibile catino del Windsor Park, non è mai facile per nessuno. Figu...
09.09.2021
Sport