Ticino, 28 gennaio 2020

"L’UE usa il Coronavirus come elemento di pressione sulla Svizzera?"

Comunicato stampa UDC

Gli aeroporti di tutto il continente hanno introdotto dei test ai passeggeri per scongiurare l’importazione del Coronavirus in Europa. Oggi il Blick scrive che per poter attuare delle misure efficaci ai nostri aeroporti, la Svizzera avrebbe bisogno di accedere ai dati dei test e dei sistemi di preallarme effettuati dall’UE. Secondo la NZZ am Sonntag l’UE ancora nega alla Svizzera l’acceso diretto a questi dati, visto che l’accordo quadro è bloccato.

L’Ufficio federale della sanità afferma nella stampa di oltre Gottardo che sembra che l’Europa stia sì trattando in modo prioritario la richiesta svizzera di accedere ai dati, ma che finora il nostro paese è ancora tagliato fuori. A questo punto ci si chiede se il blocco dell’informazione sia l’ennesimo ricatto dell'Europa alla Svizzera per obbligarci a firmare l’accordo quadro alle loro condizioni.

Invece, visto che il nuovo virus è pericoloso e che gli stati dovrebbero fare di tutto per proteggere i loro cittadini, non sarebbe forse più importante e nell’interesse dell’Europa stessa proteggersi piuttosto che giocare a chi è più forte? L’atteggiamento dell’UE nei nostri confronti ci lascia una volta di più perplessi.

Guarda anche 

Gobbi: "Non sta passando il messaggio di non venire in Ticino"

“Il messaggio di non venire in Ticino non sta passando”. Lo ha affermato il Consigliere di Stato Norman Gobbi ai microfoni di Radio 3i ammonendo i Confederati...
06.04.2020
Ticino

Coronavirus, in Ticino dimessi altri 10 pazienti in 24 ore

Lo Stato Maggiore Cantonale di Condotta (SMCC) e l'Ufficio del Medico cantonale comunicano che in Ticino, nelle ultime ventiquattro ore, sono stati registrati 12...
06.04.2020
Ticino

Bodio, a velocità folle sull'A2: denunciato un 20enne

La Polizia cantonale comunica che nell'ambito di un controllo della velocità effettuato, ieri verso le 16:20, sull'autostrada A2, in territorio di Bodio, &...
06.04.2020
Ticino

Scuole chiuse, il DECS fa chiarezza: "Anno e calendario sono validi"

Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS) ha inviato oggi a tutti gli istituti scolastici delle direttive sulla conclusione dell’...
06.04.2020
Ticino