Mondo, 30 novembre 2019

Attentato in Olanda, almeno tre persone accoltellate a L'Aia

Un uomo tra i 45 e 50 anni ha accoltellato diversi passanti venerdì sera a L'Aia, città sede del governo e del parlamento olandese. Secondo quanto riferisce l'agenzia Reuters, che cita fonti di polizia, tre persone sono rimaste ferite nel corso di un attentato in Grote Marktstraat, una strada del centro in quel momento affollata da persone che stavano facendo shopping.

La polizia, secondo media olandesi, è sulle tracce di un "uomo dalla pelle leggermente scura, con capelli scuri e ricci" di età compresa tra i 45 e i 50 anni con indosso una maglia nera, sciarpa e pantaloni da jogging grigi. Una fonte ben informata della polizia riferisce che le vittime sembrano essere state scelte a caso e che l'aggressore è un nordafricano. I servizi di soccorso e le forze di sicurezza stanno presidiando la zona, mentre un elicottero della polizia è stato visto sorvolare la città.

L'attacco è avvenutopoche ore dopo un episodio simile avvenuto sul London Bridge a Londra, che ha causato la morte di due persone. L'autore, che indossava un finto giubbotto esplosivo, è stato in quel caso ucciso dalla polizia dopo essere stato bloccato dai passanti.

Guarda anche 

Germania: migrante aggredisce una donna sul treno, "aiutatemi mi sta picchiando!"

Aggredita su un treno da un migrante, e nessuno dei presenti interviene nonostante i suoi appelli. Sta facendo discutere in Germania l'episodio avvenuto lunedì...
03.07.2020
Mondo

Migrante arrostisce un gatto, il filmato choc da Livorno

Domenica scorsa, verso le sette del mattino di fronte alla stazione di Campiglia Marittima, a Livorno. Alcune passani vedono un uomo cuocere qualcosa su un...
01.07.2020
Mondo

Condannato un uomo che aveva rapito la nipote per riportarla al suo paese d'origine

Il Tribunale federale ha confermato la condanna di un uomo che aveva rapito la nipote per riportarla con la forza sua nipote in Kosovo. Contro la volontà della fam...
26.06.2020
Svizzera

Truffe dei crediti covid, emergono altri casi sospetti

In Svizzera proseguono i controlli a posteriori dei beneficiari dei crediti d'emergenza accordati alle imprese a causa della pandemia. Dopo la scoperta di un caso nel...
25.06.2020
Svizzera