Svizzera, 13 novembre 2019

Miliardo di coesione all'UE a un passo dall'approvazione

L'approvazione del miliardo di coesione all'UE si avvicina. La commissione di politica estera del Consiglio nazionale ha infatti raccomandato alla camera bassa di allinearsi alla posizione del Consiglio degli Stati e del governo, eliminando così le ultime divergenze fra le due camere relative al versamento all'Ue del cosiddetto secondo miliardo di coesione.

Tra Consiglio nazionale e Consiglio degli Stati era ancora contestata la distribuzione di fondi. In totale, sono circa 1,3 miliardi di franchi. La maggior parte è destinata al credito quadro per la coesione, vale a dire per i progetti nell'Europa orientale. Il Consiglio nazionale voleva raddoppiare il credito quadro per provvedimenti nell'ambito della migrazione

Come si legge in una nota diffusa martedì dai servizi del parlamento, la commissione raccomanda la rinuncia a raddoppiare questo credito quadro per provvedimenti nell'ambito della migrazione a scapito di progetti relativi all'attenuazione delle disparità economiche e sociali.

Il secondo punto che divideva le due camere riguarda il programma Eramus+, che concerne la mobilità degli studenti nell'area UE. Con 13 voti a 11, la commissione raccomanda al Consiglio nazionale di rinunciare a legare il dossier con il miliardo di coesione. Secondo la maggioranza, la volontà del Parlamento di associare la Svizzera ai programmi dell'Ue in materia di educazione, formazione, ricerca e cultura è già stata comunicata al Consiglio federale. La commissione non ritiene opportuno collegare il miliardo di coesione condossier tematicamente indipendenti e desidera appianare le divergenze con il Consiglio degli Stati il ​​più rapidamente possibile.

Guarda anche 

La beffa finale arriva al 94’: ciao ciao Europa League

KYEV (Ucraina) – Alla fine è terminata con un altro pareggio, con un altro piccolo punticino per il Lugano la campagna europea dell’Europa League 2019/...
13.12.2019
Sport

Assad intervistato dalla RAI, “Immigrazione colpa del sostegno Ue ai terroristi” (Video)

“L’Ue ha sostenuto i terroristi in Siria dal primo giorno. Ha accusato il governo siriano, e alcune nazioni come la Francia hanno inviato armi. Ecco chi ha cr...
11.12.2019
Mondo

Sciopero generale, la Francia verso una settimana di paralisi

Gli utenti dei trasporti pubblici in Francia dovranno probabilmente armarsi di molta pazienza, soprattutto a Parigi, all'inizio di una settimana cruciale per la rifor...
09.12.2019
Mondo

92.6% di parate… ma la prima vittoria in NHL per Merzlikins resta un tabù

COLUMBUS (USA) – Niente da fare ancora una volta. Dopo aver trovato la prima vittoria in Nord America con la maglia dei Cleveland Monsters (AHL), Elvis Merzlikins n...
01.12.2019
Sport