Svizzera, 10 ottobre 2019

Una delegazione di parlamentari a Bruxelles per sbloccare l'accordo quadro

 Due parlamentari svizzeri si sono recati mercoledì a Bruxelles per cercare di sbloccare le trattative sull'accordo quadro tra la Svizzera e l'UE, attualmente a un punto morto. Il consigliere nazionale Hans-Peter Portmann (PLR / ZH), presidente della delegazione svizzera EFTA / UE, ha approfittato di un incontro con i parlamentari dell'UE mercoledì per far sì che ciò accada.

Con il vicepresidente della delegazione, Eric Nussbaumer (PS / BL), Portmann è andato a Bruxelles per partecipare a una riunione dei presidenti delle varie commissioni del Parlamento europeo.

 "Volevamo conoscere i neo-eletti parlamentari che ora tratteranno con la Svizzera", ha dichiarato Portmann all'agenzia Keystone-ATS. "Allo stesso tempo, volevamo sapere se era possibile far avanzare i negoziati bloccati sull'accordo quadro".

La delegazione svizzera può vantare un primo mini-successo: il capo della commissione per gli affari esteri del Parlamento europeo, David McAllister, ha dichiarato di voler inserire la questione all'ordine del giorno della sua commissione.

L'obiettivo della Svizzera è sviluppare una tabella di marcia comune per migliorare questo accordo istituzionale, che dovrebbe essere adottato dai parlamenti svizzero ed europeo. "Pertanto, potremmo trovare una soluzione all'attuale situazione di stallo e sostenere così sia il Consiglio federale che la nuova Commissione europea", spiega Portmann.

Che aspetto avrebbe questa tabella di marcia resta da determinare. Portmann sostiene, tuttavia, che le parti controverse dell'accordo quadro, come la protezione dei salari e le misure di accompagnamento, potrebbero entrare in vigore in seguito appena fatti i necessari chiarimenti.

Guarda anche 

Tra colpi e penalità, la Svizzera non vuole fermarsi

HELSINKI (Finlandia) – Alle ultime Olimpiadi era stata, Finlandia a parte, la vera e propria rivelazione del torneo, trascinato da quel nuovo fenomeno dell’ho...
19.05.2022
Sport

A 19 anni perde la patente e si fa sequestrare la lamborghini

Non è durata molto la licenza di condurre di un giovane residente nel canton San Gallo. Durante la sera di domenica scorsa, la polizia è stata allertata ...
17.05.2022
Svizzera

Partenza a tutto gas: la Svizzera è tutt’altra cosa rispetto a Pechino

HELSINKI (Finlandia) – L’incubo della sconfitta subita a Pechino per 5-3, il facile successo ottenuto contro l’Italia, giocando anche a un ritmo molto b...
16.05.2022
Sport

Festa Lugano, Ticino in trionfo: il Crus nella storia

BERNA – “Ci credevo dallo scorso 2 settembre. Questo era l’obiettivo”. Parole e musica di Mattia Croci-Torti che ha così commentato ieri la...
16.05.2022
Sport