Mondo, 23 settembre 2019

Il catastrofismo climatico esiste (almeno) dal 1932

La presunta urgenza di agire in ambito climatico non è una novità partorita dai media e dal sistema “educativo” in questi anni ma viene proposta ormai da decenni.

Lo si scopre grazie ad alcuni vecchi articoli di giornale, il più vecchio risalente al 2 maggio 1932, in cui si prevedono catastrofiche conseguenze nel caso in cui non si agisse urgentemente. “Basta che la temperatura della terra aumenti di due o tre gradi perchè intere città vengano sommerse dagli oceani” scriveva allora il “Jefferson City Post-Tribune” aggiungendo che potremo dire addio a New York, Londra, Parigi (!), Filadelfia, Washington e Shangai.




Un altro articolo, del New York Times pubblicato il 20 febbraio 1969, cita un esploratore che sarebbe in possesso di uno studio secondo cui il polo nord diventerà un oceano entro uno o due decenni.



20 anni dopo, con il polo nord ancora allo stato solido, il 29 giugno viene pubblicato un articolo che cita una previsione dell'ONU secondo cui “intere nazioni” verranno spazzate via se il cambiamento climatico non verrà fermato “entro il 2000”.




Infine vi è lo studio “Limits to Growth” (“I limiti della crescita”), uno studio pubblicato nel 1972 e nel frattempo venduto in 30 milioni di copie. In questo studio si prevedeva che entro il 2008 la terra avrebbe raggiunto “l'apice della produzione industriale pro capite” e che entro il 2020 si sarebbe toccato “l'apice della quantità di cibo pro capite e la disponibilità di servizi pro capite”. Infine, secondo questo studio, entro il 2030 la popolazione della terra avrà raggiunto il suo punto massimo.



Guarda anche 

Il Tribunale federale annulla l'assoluzione di un attivista per il clima che aveva imbrattato una filiale di Credit Suisse

Il Tribunale federale ha annullato l'assoluzione di un attivista per il clima che aveva imbrattato una filiale del Credit Suisse con vernice rossa a Ginevra nell'...
14.10.2021
Svizzera

"Aumentare le tasse sul CO2 non contraddice la volontà popolare?"

Venerdì Simonetta Sommaruga ha presentato i contorni della nuova legge sul CO2, legge che sostituirà quella respinta in votazione popolare lo scorso 13 giug...
21.09.2021
Svizzera

Nuova legge sul CO2, niente nuove tasse ma aumentano quelle già esistenti

Venerdì Simonetta Sommaruga ha presentato i contorni della nuova versione della legge sul CO2 dopo il "no" popolare del 13 giugno scorso. Nessuna nuova t...
20.09.2021
Svizzera

Per Simonetta Sommaruga sulla Legge sul CO2 "è necessario un secondo round"

In un'intervista al "SonntagsBlick", la consigliera federale Simonetta Sommaruga ha espresso il suo disappunto per il risultato della votazione. Secondo lei...
21.06.2021
Svizzera