Ticino, 26 agosto 2019

Percorso casa-scuola: occhio ai più piccoli!

L’inizio dell’anno scolastico è alle porte e numerosi allievi torneranno ad affrontare il percorso casa-scuola. In quest’ambito Polizia cantonale e Strade Sicure ricordano agli utenti della strada di prestare particolare attenzione affinché i più piccoli siano tutelati nella loro sicurezza e integrità fisica nel corso dei loro spostamenti. 

Lo scorso anno si contano 34 bambini infortunati (44 nel 2017, 39 nel 2016, 54 nel 2015 e 40 nel 2014) a seguito di incidenti sulle strade ticinesi. Di questi 14 erano pedoni, con 4 investiti sulle strisce pedonali. La prevenzione assume quindi un aspetto estremamente importante e per questo motivo agenti della Polizia cantonale e delle polizie comunali, durante i primi mesi di scuola, effettueranno delle lezioni specificatamente dedicate alla sicurezza degli allievi che si recano a scuola a piedi o a con un veicolo.

Rammentiamo quindi alcuni consigli di comportamento sia per chi si sposta a piedi sia per chi lo fa in auto. Per coloro che si spostano a piedi il consiglio è di procedere in fila indiana, il bambino più grande dietro, il più piccolo davanti. Il genitore o il bambino più grande deve camminare di fianco al più piccolo stando sul lato della strada dove è più pericoloso.

Le fondamentali regole da applicare in caso di attraversamento della strada sulle strisce pedonali sono invece le seguenti: mi fermo e aspetto, guardo e ascolto, attraverso.

Per i genitori o conoscenti che accompagnano i bambini a scuola in auto ricordiamo di non fermarsi vicino al perimetro scolastico ma nei parcheggi ufficiali. Particolare attenzione va in particolare posta nel corso delle manovre in retromarcia, poiché vi è sempre il rischio di non avere il controllo totale delle aree adiacenti, soprattutto quando vi sono dei bambini.

Inoltre, rileviamo che è severamente vietato parcheggiare sul marciapiede. In particolare davanti agli istituti scolastici, dove viene reso difficoltoso il passaggio degli allievi, incrementando le situazioni di pericolo.

Questi e altri consigli sono consultabili tramite l’opuscolo “Tutti a Scuola”, distribuito nelle scuole ad allievi e allieve.

Parallelamente sono previste da parte della Polizia cantonale delle azioni mirate di prevenzione su tutto il territorio cantonale per il controllo dei conducenti che oltrepassano il limite massimo della velocità consentita nelle strade vicine alle sedi scolastiche, che non rispettano le regole a tutela dei pedoni che attraversano la strada nonché per sensibilizzare i conducenti e i passeggeri rendendoli attenti ai pericoli e alle conseguenze per non aver assicurato correttamente i bambini, con gli appositi sistemi di sicurezza, all’interno dell’abitacolo.
 

Guarda anche 

Radar piazzato a pochi metri dal termine dei 50 all'ora, è strage di automobilisti

@page { size: 21cm 29.7cm; margin: 2cm } p { margin-bottom: 0.25cm; line-height: 115%; background: transparent } Il video è diventato virale in poco tempo...
18.09.2019
Ticino

Locarno, 55enne italiana falsificava di tutto e di più: arrestata

Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale comunicano che nei giorni scorsi è stata arrestata una 55enne italiana domiciliata nel Locarnese. La donna è...
18.09.2019
Ticino

Bellinzona, ciclista 15enne finisce sotto una macchina

La Polizia cantonale comunica che oggi poco dopo le 9 a Bellinzona, un 15enne ciclista domiciliato nel Bellinzonese circolava in via Bonzanigo in direzione di piazza I...
18.09.2019
Ticino

Cossi, il nuovo consorzio precisa

In riferimento all’articolo intitolato "Cossi/Condotte SpA non ha pagato le imposte sull'utile?" e pubblicato in data 17 settembre 2019 sul sito web t...
18.09.2019
Ticino