Ticino, 26 agosto 2019

Novità archeologiche a Giubiasco, emergono anche alcune sepolture

Il Dipartimento del territorio, Servizio archeologia dell’Ufficio dei beni culturali continua l’indagine di terreno a Bellinzona-Giubiasco. Le ricerche – dirette da Giorgio Nogara – hanno riportato alla luce le fondamenta di edifici che dovevano costituire l’antico nucleo dell’odierna frazione denominata Palasio. Il nucleo si affacciava sulla strada di campagna o mulattiera, di cui sono ancora visibili alcune tratte, inserite dell’Inventario delle vie di comunicazione storiche della Svizzera (IVS).

Le indagini ancora in corso hanno permesso di rilevare nel settore orientale perimetri di case tardomedievali, imponenti muri di contenimento del torrente sovrastante, resti di materiali edilizi in cotto, frammenti di ceramica invetriata e di maiolica policroma. Resti di un portale, affiancati da un’architrave, inducono ad ipotizzare la presenza di un edificio di una certa importanza, forse riferibile al palazzo trecentesco della famiglia Rusconi, distrutto da un incendio all’inizio del XVI secolo.

Nel settore occidentale del grande giardino sono state riportate alla luce alcune sepolture, perlopiù da riferire all’epoca tardoantica. Dei corredi che dovevano essere presenti non rimane più nulla in posizione (ad eccezione di due frammenti di fibula in bronzo), essendo le tombe state travolte e in parte scoperchiate da diverse alluvioni.

La prima tappa delle ricerche terminerà in autunno, così da permettere l’edificazione delle due abitazioni previste dal progetto Residenza Giardini Villa Rusconi. A gennaio 2020 inizierà la seconda tappa dell’indagine, che potrebbe portare alla messa in luce di ulteriori strutture di epoca precedente il Medioevo.
 

Guarda anche 

Radar piazzato a pochi metri dal termine dei 50 all'ora, è strage di automobilisti

@page { size: 21cm 29.7cm; margin: 2cm } p { margin-bottom: 0.25cm; line-height: 115%; background: transparent } Il video è diventato virale in poco tempo...
18.09.2019
Ticino

Locarno, 55enne italiana falsificava di tutto e di più: arrestata

Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale comunicano che nei giorni scorsi è stata arrestata una 55enne italiana domiciliata nel Locarnese. La donna è...
18.09.2019
Ticino

Bellinzona, ciclista 15enne finisce sotto una macchina

La Polizia cantonale comunica che oggi poco dopo le 9 a Bellinzona, un 15enne ciclista domiciliato nel Bellinzonese circolava in via Bonzanigo in direzione di piazza I...
18.09.2019
Ticino

Cossi, il nuovo consorzio precisa

In riferimento all’articolo intitolato "Cossi/Condotte SpA non ha pagato le imposte sull'utile?" e pubblicato in data 17 settembre 2019 sul sito web t...
18.09.2019
Ticino