Ticino, 16 agosto 2019

Libera circolazione: ancora una volta, la partitocrazia si schiera contro i ticinesi

La Lega dei Ticinesi prende atto, senza nessuna sorpresa, della decisione dei rappresentanti del triciclo euroturbo PLR-PPD-PSS (più partitini al seguito) nella Commissione delle istituzioni politiche del Consiglio nazionale di respingere l’iniziativa popolare “per un’immigrazione moderata”, lanciata dall’Udc ed appoggiata dalla Lega, che chiede l’abolizione della devastante libera circolazione delle persone.
 

Malgrado i disastri provocati dalla libera circolazione, specialmente in Ticino, la partitocrazia insiste nel rifiutare qualsiasi correttivo. Già a fine 2016 ha cancellato la preferenza indigena votata dal popolo. Risultato: il numero dei frontalieri nel nostro Cantone è esploso, a tutto danno dei lavoratori ticinesi. Ed infatti le ultime cifre dell’Ufficio federale di statistica attestanol’impennata del numero dei permessi G nel settore terziario: addirittura 2000 in più in soli tre mesi!
 

Si prende quindi ancora una volta atto che il triciclo sovranofoboPLR-PPD-PSS, accecato dall’asservimento all’UE, rifiuta ostinatamente di porre qualsiasi correttivo all’invasione da sud, e respinge  scandalizzato l’idea che gli svizzeri tornino a decidere in modo autonomo sull’immigrazione.  Non ancora contento, il triciclo smania per sottoscrivere l’accordo quadro istituzionale che trasformerebbe la Svizzera in una colonia di Bruxelles.

I cittadini ticinesi, che hanno plebiscitato la preferenza indigena, si ricordino alle elezioni federali di ottobre che il triciclo PLR-PPD-PSS rifiuta di applicare quanto da loro votato, e che non perde nemmeno un’occasione per sostenere l’invasione da sud senza alcun limite né controllo.
 

Depositare nell’urna un Sì convinto all’iniziativa “Per un’immigrazione moderata” è ormai un’esigenza fondamentale per salvare quel che resta del mercato del lavoro del nostro Cantone e per fermare la svendita della Svizzera all’UE ad opera dei politicanti del triciclo, esponenti ticinesi compresi.
 

Lega dei Ticinesi

Guarda anche 

"I partner siano esentati dall’imposta di successione e donazione"

*Comunicato Lega dei Ticinesi Nel corso dell’ultima seduta di Gran Consiglio la LEGA ha presentato un’iniziativa parlamentare elaborata volta a modifi...
24.02.2022
Ticino

"Sì alla legge Covid, no a iniziativa giustizia e cure infermieristiche"

In un comunicato trasmesso ai media la Lega dei Ticinesi invita i ticinesi ad approvare la modifica alla legge Covid e a respingere le due iniziative in votazione il pros...
11.11.2021
Svizzera

"Bloccare i permessi G va contro il diritto svizzero e la libera circolazione"

La mozione della deputata Sabrina Aldi (Lega) che chiede l'obbligo di residenza per i lavoratori del settore pubblico o parapubblico va respinta perchè "i...
08.11.2021
Svizzera

Miliardo di coesione all'UE, "un cedimento che avrà conseguenze deleterie per la Svizzera"

La Lega dei Ticinesi, in un comunicato stampa trasmesso giovedì sera, deplora la "sciagurata" decisione del parlamento di versare il contributo di coesio...
01.10.2021
Svizzera