Mondo, 13 agosto 2019

Uccide una donna e aggredisce i passanti al grido di "Allah è grande". Terrorismo in Australia?

SIDNEY – Terrore a Sidney, dove un uomo ha dapprima ucciso una donna e poi ha assalito dei passanti urlando “Allah è il più grande”: terrorismo? La Polizia non si pronuncia.

L’assassinio, con un coltello, è avvenuto in un palazzo del centro città. Poi l’assalitore è sceso in strada, continuando a brandire l’arma e urlando “Allah è il più grande”, riuscendo a ferire due persone. Fortunatamente, la folla lo ha fermato, lanciandogli addosso cassette della frutta e sedie e poi bloccandolo a terra in attesa dell’arrivo della Polizia.
Una tropue di una tv si trovava sul luogo per un servizio ed ha ripreso le scene di terrore.

Malgrado la frase relativa a Allah, non si sa se sia terrorismo. Il giovane non figurava in nessuna lista di sospettati o di persone radicalizzate. Non si esclude nessuna pista, compresa quella del lupo solitario.

I reporter sul posto hanno raccontato che l’uomo è saltato sul tetto di un’auto, coperto dal sangue della donna che aveva appena ucciso. E avrebbe anche detto “ho appena accoltellato una donna”, come effettivamente era accaduto.

Guarda anche 

Coronavirus, cresce sempre di più il numero di giovani infettati

Il virus è mutato? Sì, no, forse. Domanda alla quale nessuno tra gli esperti sa rispondere con esattezza. E allora vale la stessa regola di sempre, la pi&ug...
13.07.2020
Mondo

Niente UFO o test militari, procuratori russi sostengono di aver risolto il mistero degli escursionisti trovati morti

La macabra e inspiegabile morte di un gruppo di escursionisti russi sul Passo del Dyatlov nel 1959 hanno ispirato innumerevoli teorie sugli UFO, test militari segreti men...
13.07.2020
Mondo

Elezioni in Polonia, il conservatore uscente Duda rieletto presidente

Il presidente conservatore polacco uscente Andrzej Duda (nella foto) si è imposto al secondo turno delle elezioni presidenziali di domenica, secondo i risultati uf...
13.07.2020
Mondo

"Qui non vogliamo i positivi", in Calabria scoppia una protesta anti-migranti

Ha fatto scatenare una rivolta la notizia dell'arrivo di 13 richiedenti l'asilo positivi al Coronavirus a Amantea, cittadina della Calabria. Almeno 200 cittadini ...
13.07.2020
Mondo