Sport, 13 luglio 2019

“Grazie per questi quattro anni, Lugano resterà un posto speciale nel mio cuore”: l’addio di Lapierre

L’ormai ex giocatore dei bianconeri ha voluto salutare i tifosi e tutto l’ambiente con un post su Instagram: “Era tempo di iniziare un altro progetto”

LUGANO – Non è un sabato come un altro per il Lugano, per i suoi tifosi e per Maxim Lapierre: il tanto amato numero 25 lascia la Cornér Arena, lascia le rive del Ceresio ed è pronto ad abbracciare un altro progetto.

La comunicazione è giunta questa mattina: contratto rescisso in modo condiviso. Le motivazioni sono state spiegate: Maxim non voleva rischiare di poter diventare a volte il quinto straniero.

Così l’ormai ex attaccante ha deciso di prendere un’altra strada ma prima ha voluto salutare i suoi ex tifosi, tutta Lugano con un messaggio postato su Instagram: una foto della curva, una foto di lui sul ghiaccio, il logo dell’HCL e la parola “Grazie!”.

“Grazie per avermi fatto sentire parte di una famiglia per 4 anni! Lugano avrà sempre un posto importante nel mio cuore. Era tempo di lasciarci e iniziare un altro progetto. Grazie di tutto”, ha aggiunto il canadese.

Guarda anche 

Lugano da trincea: un bunker verso i playoff

LUGANO – Battuto il Ginevra, stanato lo Zurigo, incornato lo Zugo: le ultime tre trasferte del Lugano, tutte targate “2020”, hanno mostrato un volto e u...
26.01.2020
Sport

Tredicesima AVS: a Lugano avrebbe potuto essere realtà dal 2009

Sono passati quasi 11 anni dal 10 febbraio 2009. Quella sera, dopo oltre tre ore di dibattito, il triciclo PLR-PPD-PSS in Consiglio comunale di Lugano affossò il M...
25.01.2020
Opinioni

Tu chiamale follie da calendario: in LNA una classifica che non rispecchia la realtà

LUGANO – 55 punti in 40 partite, 6° posto in campionato: se il bottino ottenuto fin qui in campionato dal Lugano non è certo da montarsi la testa, la pos...
23.01.2020
Sport

“A Lugano ho fatto degli errori… Il ballo e la cucina: dopo l’esonero ero carico”: Celestini parla del suo addio

LUCERNA – La scorsa primavera era l’allenatore che per la seconda volta in tre anni aveva riportato il Lugano in Europa League, pochi mesi dopo Fabio Celestin...
23.01.2020
Sport