Sport, 02 luglio 2019

Radici albanesi e tanto talento. Il calcio: “Un caos emotivo” per Florijana Ismaili

Ecco chi è la giovane calciatrice ancora dispersa nelle acque del Lago di Como

MUSSO (Italia) – Passano le ore e le speranze di trovarla ancora in vita, ovviamente, si affievoliscono: quel tuffo: quel bagno tanto voluto per rilassarsi e rinfrescarsi sotto la canicola che stava interessando il Lago di Como e non solo, potrebbe esserle costato carissimo. Da sabato non si riesce a trovare Florijana Ismaili: il Lario non ha ancora ridato indietro il suo corpo.

Florijana è nata ad Aarberg e i genitori, di origine albanese, si trasferirono in Svizzera per motivi economici, resi ancora più complicati dalla guerra nella ex Jugoslavia. La passione per il calcio deriva dal padre e il pallone è stato il suo compagno di giochi fin dalla tenere età. Una passione che ha attirato un allenatore durante la “Credit Suisse Cup”: da lì i passi sono giunti in modo naturale, nonostante l’iniziale scetticismo dei genitori in merito alla possibilità di farla giocare a calcio. La prima squadra, l’FC Walperswil, giunse a 10 anni, prima di arriva all’YB a 15, fino ad arrivare alla nazionale con la quale ha giocato il Mondiale in Canada nel 2015.

Quel Mondiale, il fatto di giocare davanti a oltre 50000 persone, è sempre stato un ricordo incredibile e indelebile nella mente di Florijana che non ha mai nascosto la sua emozione. Un’emozione, forte e indescrivibile, che ha provato anche nel 2017 quando ha affrontato l’Albania con la maglia della Svizzera. Una situazione che le ha creato un “caos emotivo” interiore: non per nulla, come dichiarò lei, in quel momento ebbe le vertigini guardando i genitori in tribuna mentre risuonava l’inno albanese.

Guarda anche 

La Svizzera ringrazia l’YB… e quel rinvio col Lugano ora fa meno discutere

BERNA – Battere Cristiano Ronaldo. Superare il Manchester United. Diventare la seconda squadra contro cui il fenomeno portoghese ha sempre e solo perso in carriera,...
15.09.2021
Sport

In fuga dall’Afghanistan e dai Talebani: la nazionale di calcio femminile trova riparo

ISLAMABAD (Pakistan) – In fuga dall’Afghanistan, in fuga dai talebani. In fuga dalle assurde regole che (tra le tante aberrazioni anche più gravi) viet...
16.09.2021
Sport

Il Patto ONU per la migrazione rimane sospeso per almeno un'altro anno

Il Parlamento ha deciso di non entrare in materia sul patto ONU per la migrazione dell'ONU, almeno per il momento. Martedì, il Consiglio nazionale ha seguito i...
14.09.2021
Svizzera

Clamoroso: in FIFA 22 non ci sarà la Svizzera!

BERNA – C’è sgomento anche in seno alla Federazione svizzera di calcio: la Nazionale rossocrociata, infatti, sarà una delle squadre che non sara...
14.09.2021
Sport