Sport, 01 luglio 2019

Florijana sparita nel lago profondo 100 metri! Si userà un robot per trovarla

Anche le ricerche di ieri non hanno dato esito positivo: il corpo della 24enne calcatrice elvetica non riemerge dalle acque del Lario

MUSSO (Italia) – Continua la straziante attesa per ritrovare il corpo di Florijana Ismaili, la 24enne calciatrice bernese dell’YB e della Nazionale femminile che sabato è stata inghiottita dalle acque del Lago di Como dopo essersi tuffata al largo di Musso.

Passano le ore e il Lario non restituisce il corpo della giovane, nonostante le ricerche iniziate subito e continuate anche nella giornata di ieri grazie ai Vigili del Fuoco e ai volontari di Dongo e Bellano. Tutto questo non deve stupire, visto che in quella zona – così come in tante altre – il lago diventa subito profondo anche fino a 100 metri già vicino alla riva.

Certo, quest’attesa fa restare viva la flebile speranza di ritrovarla ancora in vita, ma i parenti – nel frattempo giunti a Dongo per seguire da vicino le ricerche – stanno vivendo giorni difficili e infernali.

Le autorità hanno spiegato che le ricerche continueranno grazie anche all’ausilio di un robot in grado di scandagliare il fondale fino a grandi profondità: così, forse, si riuscirà a trovare il corpo della sfortunata nostra calciatrice.

Guarda anche 

Lugano, Odgaard ai saluti: “Uno dei migliori che abbia allenato”

LUGANO – Sfogliando il sito ufficiale dell’FC Lugano, si può notare come il nome di Jens Odgaard, faccia ancora capolino nell’elenco dei giocator...
15.01.2021
Sport

Zanardi, ecco un sorriso: "Ha ricominciato a comunicare"

MILANO (Italia) – Se non è un miracolo, poco ci manca: Alex Zanardi avrebbe ripreso a comunicare dopo un tremendo incidente avvenuto lo scorso 19 giugno, qua...
14.01.2021
Sport

Odgaard: dal Lugano alla Serie B?

LUGANO – Al momento l’ufficialità del suo addio alla maglia bianconera non è ancora arrivata, ma l’avventura luganese di Jens Odgaard dovr...
08.01.2021
Sport

Una carcerazione che vale 700'000 Euro: che affare per Ronaldinho

BRASILIA (Brasile) – 171 giorni tra carcere e arresti domiciliari: non è stato un 2020 facilissimo quello di Ronaldinho, ma ora l’ex fenomeno brasilian...
07.01.2021
Sport