Mondo, 14 giugno 2019

Albania e Macedonia del Nord presto nell'UE? "Si dia avvio ai negoziati di adesione"

L'Unione europea deve iniziare i negoziati per l'adesione della Macedonia del Nord e dell'Albania, ma nessuna decisione verrà presa nei prossimi giorni, perché alcuni Stati membri stanno frenando, ha fatto sapere il presidente del Consiglio, Donald Tusk.

"Personalmente credo che ci sia solo una decisione da prendere: avviare negoziati con la Macedonia del Nord e l'Albania come raccomandato dalla Commissione europea", ha detto Tusk dopo un incontro con il presidente macedone Stevo Pendarovski a Bruxelles.

"Ma devo essere onesto con voi: non tutti gli stati membri sono pronti a prendere la decisione di iniziare questi negoziati nei prossimi giorni", ha avvertito.

"La domanda oggi non è più se, ma quando", ha detto il presidente del Consiglio. "Se sto attento, è perché so che il raggiungimento del consenso tra i 28 stati membri a volte richiede più tempo di quanto vorrei", ha aggiunto Tusk.

Il ministro tedesco per gli affari europei Michael Roth ha sostenuto la posizione espressa da Donald Tusk.

"L'UE deve rispettare i suoi impegni verso la Macedonia del Nord e l'Albania", ha scritto in un messaggio pubblicato mercoledì sul suo account Twitter.

Tredici altri Stati membri - Repubblica ceca, Estonia, Lituania, Lettonia, Ungheria, Italia, Bulgaria, Malta, Austria, Croazia, Slovenia, Polonia e Slovacchia - hanno chiesto l'apertura dei negoziati di adesione con i due paesi candidati in una dichiarazione congiunta.

Più scettici altri stati membri, tra cui Francia e Olanda, i quali frenano le prospettive di adesione dei paesi dei Balcani occidentali perchè ritengono che l'UE si sia allargata ai paesi dell'Europa orientale troppo velocemente negli ultimi 15 anni, secondo quanto riportato dal portale belga "LaLibre.be", che ha pubblicato un articolo sulla questione.

Un primo dibattito è previsto per lunedì prossimo in una riunione dei ministri degli esteri dell'UE a Lussemburgo.

La Commissione europea chiede l'apertura anticipata di questi negoziati e "farà del suo meglio per prendere una decisione quest'estate", ha promesso la settimana scorsa il suo presidente Jean-Claude Juncker dopo un incontro a Bruxelles con il primo ministro Macedonia del Nord Zoran Zaev.

Guarda anche 

Bocciato il raddoppio del contributo di coesione all'UE

Berna non raddoppierà il suo contributo all'Unione europea, come aveva chiesto la commissione di politica estera del Consiglio nazionale (CPE-N). Il Consiglio ...
01.12.2021
Svizzera

"No al secondo miliardo di coesione all'UE"

Strada in salita per il secondo miliardo di coesione, dopo che la commissione delle finanze del Consiglio nazionale (CPE-N) ha deciso contro un secondo versamento a Bruxe...
30.11.2021
Svizzera

“Il PSE: ora un FCL completo per Mansueto e un atto di coraggio della Città”

LUGANO – Il giorno dopo è sempre quello più bello. Quando vivi con pathos una vittoria, un risultato importante, difficilmente riesce a godertelo imme...
29.11.2021
Sport

"Un nuovo miliardo di coesione per l'UE in cambio della partecipazione ai programmi di ricerca"

Un nuovo miliardo di coesione in cambio della partecipazione al programma di ricerca Horizon? Sarebbe questa la proposta della Commissione di politica estera del Consigli...
24.11.2021
Svizzera