Sport, 31 maggio 2019

Si calò i pantaloncini davanti all’arbitro donna: un anno di stop

Il 14enne potrebbe vedere la sua pena dimezzata se si sottoporrà a un percorso rieducativo

MESTRE (Italia) – Una squalifica di un anno: è ciò che ha deciso il giudice sportivo della Lega dilettanti del Veneto per il 14enne che una settimana fa si è calato i pantaloncini inveendo contro un arbitro donna, durante una partita di un torneo Giovanissimi, invitandola a una prestazione sessuale.

La sentenza prevede il dimezzamento della pena se il ragazzo si sottoporrà a un percorso rieducativo.
Giulia Nicastro, la donna arbitro insultata anche dagli spalti e invitata a dedicarsi al lavoro più vecchio del mondo, venne offesa fin dall’inizio della partita. Poi durante l’esecuzione di un calcio d’angolo ecco l’episodio incriminato col 14enne che si abbassò i pantaloncini sfidandola: “Vediamo se hai il coraggio di espellermi oppure…”.

Guarda anche 

Lugano: Novoselskyi alza bandiera bianca!

LUGANO - Tante chiacchiere per nulla, verrebbe da dire, anche se in realtà non è così. Ma alla fine di tutto il succo del discorso resta uno: l&rsquo...
25.06.2019
Sport

Lugano, -1 al closing. Renzetti: “Sono sereno, ma da un momento all'altro…”

LUGANO – Sembra ormai una lunga telenovela, fatta di sguardi, ammiccamenti, ripensamenti, di passi in avanti e di brusche fermate. Ormai non resta, quasi, che aspet...
24.06.2019
Sport

FC Lugano: “Sono molto preoccupato, bisognava chiudere prima”

LUGANO - Closing, ossia la messa a punto di una operazione d’acquisto... A Lugano, versante calcio, non si parla d’altro. Detta in poche parole: Leonid Novose...
24.06.2019
Sport

Caggiano e il suo Paradiso: "Un sogno diventato realtà, ma adesso viene il difficile…"

PARADISO - Faccia a faccia con Antonio Caggiano, presidente del FC Paradiso neo promosso per la prima volta nella storia in Prima Lega Classic. Un traguardo prestigioso c...
23.06.2019
Sport