Sport, 31 maggio 2019

Si calò i pantaloncini davanti all’arbitro donna: un anno di stop

Il 14enne potrebbe vedere la sua pena dimezzata se si sottoporrà a un percorso rieducativo

MESTRE (Italia) – Una squalifica di un anno: è ciò che ha deciso il giudice sportivo della Lega dilettanti del Veneto per il 14enne che una settimana fa si è calato i pantaloncini inveendo contro un arbitro donna, durante una partita di un torneo Giovanissimi, invitandola a una prestazione sessuale.

La sentenza prevede il dimezzamento della pena se il ragazzo si sottoporrà a un percorso rieducativo.
Giulia Nicastro, la donna arbitro insultata anche dagli spalti e invitata a dedicarsi al lavoro più vecchio del mondo, venne offesa fin dall’inizio della partita. Poi durante l’esecuzione di un calcio d’angolo ecco l’episodio incriminato col 14enne che si abbassò i pantaloncini sfidandola: “Vediamo se hai il coraggio di espellermi oppure…”.

Guarda anche 

L’FC Lugano calma le acque: “Migliorano le condizioni di Renzetti”

LUGANO – Dopo le dichiarazioni rilasciate al “Blick” dal diretto interessato, l’FC Lugano ha rilasciato un comunicato in merito alle condizioni di...
25.10.2020
Sport

Renzetti spaventa tutti: “Non riuscivo a camminare. Dovevo appoggiarmi al muro: mi hanno ricoverato”

LUGANO – Lunedì 12 ottobre l’FC Lugano ha comunicato che il presidente Angelo Renzetti era risultato positivo al coronavirus. Dopo quella notizia si &e...
25.10.2020
Sport

L’ex Arno Rossini analizza la situazione in casa ACB

BELLINZONA - Arno Rossini è granata DOC. Dopo aver seguito tutta la trafila nel settore giovanile, nel 1976 è approdato in prima squadra (“&...
26.10.2020
Sport

Lugano pazzesco: cade la capolista

LUGANO - Dati e numeri che autorizzano a sognare o quanto meno a…fantasticare. Il Lugano batte la capolista San Gallo (1-0, rete di Lavanc...
25.10.2020
Sport