Sport, 31 maggio 2019

Si calò i pantaloncini davanti all’arbitro donna: un anno di stop

Il 14enne potrebbe vedere la sua pena dimezzata se si sottoporrà a un percorso rieducativo

MESTRE (Italia) – Una squalifica di un anno: è ciò che ha deciso il giudice sportivo della Lega dilettanti del Veneto per il 14enne che una settimana fa si è calato i pantaloncini inveendo contro un arbitro donna, durante una partita di un torneo Giovanissimi, invitandola a una prestazione sessuale.

La sentenza prevede il dimezzamento della pena se il ragazzo si sottoporrà a un percorso rieducativo.
Giulia Nicastro, la donna arbitro insultata anche dagli spalti e invitata a dedicarsi al lavoro più vecchio del mondo, venne offesa fin dall’inizio della partita. Poi durante l’esecuzione di un calcio d’angolo ecco l’episodio incriminato col 14enne che si abbassò i pantaloncini sfidandola: “Vediamo se hai il coraggio di espellermi oppure…”.

Guarda anche 

Svizzera, l’hockey riempie il cuore: per calcio e tennis non c’è gloria

LUGANO – Che l’hockey fosse lo sport nazionale per antonomasia lo si sapeva, che per gli altri sport non ci fosse praticamente storia, però era diffici...
04.08.2019
Sport

L’ex Lugano Mariani “trova l’America”… a Dubai

DUBAI (Emirati Arabi Uniti) – Due anni vissuti con la maglia del Lugano sulle spalle, due anni contraddistinti da 13 reti in bianconero e 16 assist in campionato, D...
01.08.2019
Sport

SONDAGGIO – 1° Agosto, orgoglio svizzero: quale nazionale vi rende più fieri?

LUGANO – Oggi, 1° agosto, non è una data come altre per la Svizzera, per gli amanti del nostro Paese, per tutti noi che abbiamo la bandiera rossocrociata...
01.08.2019
Sport

Sabbatini applaude il suo Lugano: “Ho visto cose bellissime, siamo rimasti sempre lucidi”

LUGANO – Vittoria sfumata o pareggio da tenere stretto in ottica campionato? È un po’ la domanda che i tifosi del Lugano si stanno ponendo da ieri, dop...
29.07.2019
Sport