Mondo, 13 maggio 2019

Rifugiato con tre mogli, 14 figli e nessun lavoro: “Non vedo l'ora che diventiamo tedeschi”

schermata Bild
Abboud Sweid è un rifugiato siriano che ha ottenuto asilo in Germania nel 2015. Ha tre mogli e 13 figli, che presto saranno 14. Dal momento che non lavora, lo stato tedesco gli versa mensilmente 3800 euro per mantenere l'uomo e la sua numerosa famiglia. Oltre a questa rendita, i 18 siriani hanno a loro disposizione tre appartamenti spesati. In un'intervista al giornale tedesco “Bild”, il poligamo dice: "Sarei felice se potessimo diventare tedeschi".

La questione della poligamia è recentemente salita agli onori della cronaca in Germania, dopo che il Ministero della Giustizia ha bloccato una modifica della legge sulla cittadinanza che avrebbe impedito a poligami come Sweid di ottenere il passaporto tedesco. Di conseguenza Sweid e la sua famiglia potranno regolarmente ottenere la cittadinanza tedesca.

"La discussione sul riconoscimento della poligamia in Germania occupa la politica" scrive il “Bild” nell'articolo che descrive la vita di Sweid in Germania.

Prima di giungere in Germania nel 2015 e ottenere asilo, l'uomo racconta di aver lavorato in Siria come infermiera e che gestiva una piccola fabbrica di materiali da costruzione.

Nel 2006 ha sposato la sua prima moglie Raeiaa (45 anni). Con lei, ha quattro figli di età compresa tra i 14 ei 9 anni. Nemmeno tre anni dopo, si è nuovamente sposato con Ebtisam (33), con cui ha avuto sei figli con lei. Nel 2013, due anni prima della sua migrazione nel paese di Angela Merkel, ha sposato la terza moglie, con la quale ha generato quattro figli.

Quando la famiglia arrivò in Germania dopo una presunta fuga dall'ISIS nel 2015, Sweid racconta di essere rimasto stupito dal fatto che le autorità inizialmente non volevano riconoscere tutti e tre i suoi matrimoni. Ed è stato costretto a registrarsi solo con la prima moglie. In seguito le autorità tedesche hanno modificato la pratica e oggi le sue tre mogli, come i figli, sono riconosciuti dalle autorità. E, fra qualche anno, tutti e 18 potranno acquisire la cittadinanza tedesca.

Guarda anche 

Di Maio ringrazia la Svizzera

Pazienti Covid italiani in Svizzera? Non è escluso, anzi, Cassis ha aperto a questa possibilità, anche se difficilmente sarà in Ticino. Nel nostro...
05.04.2020
Svizzera

In Italia a fare la spesa e in giro per il Ticino: multati

Lo Stato Maggiore Cantonale di Condotta (SMCC) allo scopo di limitare la diffusione del COVID-19, di non sovraccaricare le strutture ospedaliere e di poter continuare a t...
05.04.2020
Ticino

Il Consiglio federale valuta le strategie per uscire dalla crisi

La pressione per rilanciare l'economia svizzera sta diventando sempre più forte sul Consiglio federale. L'UDC, il PLR e le associazioni padronali chiedono ...
05.04.2020
Svizzera

Le persone ricoverate sono 362. Ma da inizio pandemia ne sono state dimesse 340

Lo Stato Maggiore Cantonale di Condotta (SMCC) e l'Ufficio del Medico cantonale comunicano che in Ticino, nelle ultime ventiquattro ore, sono stati registrati 12 nuov...
05.04.2020
Ticino