Mondo, 13 maggio 2019

Rifugiato con tre mogli, 14 figli e nessun lavoro: “Non vedo l'ora che diventiamo tedeschi”

schermata Bild
Abboud Sweid è un rifugiato siriano che ha ottenuto asilo in Germania nel 2015. Ha tre mogli e 13 figli, che presto saranno 14. Dal momento che non lavora, lo stato tedesco gli versa mensilmente 3800 euro per mantenere l'uomo e la sua numerosa famiglia. Oltre a questa rendita, i 18 siriani hanno a loro disposizione tre appartamenti spesati. In un'intervista al giornale tedesco “Bild”, il poligamo dice: "Sarei felice se potessimo diventare tedeschi".

La questione della poligamia è recentemente salita agli onori della cronaca in Germania, dopo che il Ministero della Giustizia ha bloccato una modifica della legge sulla cittadinanza che avrebbe impedito a poligami come Sweid di ottenere il passaporto tedesco. Di conseguenza Sweid e la sua famiglia potranno regolarmente ottenere la cittadinanza tedesca.

"La discussione sul riconoscimento della poligamia in Germania occupa la politica" scrive il “Bild” nell'articolo che descrive la vita di Sweid in Germania.

Prima di giungere in Germania nel 2015 e ottenere asilo, l'uomo racconta di aver lavorato in Siria come infermiera e che gestiva una piccola fabbrica di materiali da costruzione.

Nel 2006 ha sposato la sua prima moglie Raeiaa (45 anni). Con lei, ha quattro figli di età compresa tra i 14 ei 9 anni. Nemmeno tre anni dopo, si è nuovamente sposato con Ebtisam (33), con cui ha avuto sei figli con lei. Nel 2013, due anni prima della sua migrazione nel paese di Angela Merkel, ha sposato la terza moglie, con la quale ha generato quattro figli.

Quando la famiglia arrivò in Germania dopo una presunta fuga dall'ISIS nel 2015, Sweid racconta di essere rimasto stupito dal fatto che le autorità inizialmente non volevano riconoscere tutti e tre i suoi matrimoni. Ed è stato costretto a registrarsi solo con la prima moglie. In seguito le autorità tedesche hanno modificato la pratica e oggi le sue tre mogli, come i figli, sono riconosciuti dalle autorità. E, fra qualche anno, tutti e 18 potranno acquisire la cittadinanza tedesca.

Guarda anche 

"Tredicesima AVS: la clamorosa ipocrisia della sinistra"

L’USS (Unione sindacale svizzera) ha lanciato questa settimana un’iniziativa popolare che chiede che venga introdotta la Tredicesima mensilità dell&rsq...
16.11.2019
Svizzera

I dipendenti SRG/SSR continueranno ad essere esentati dal pagamento del canone radiotelevisivo

Fino al 2014 i dipendenti SRG/SSR erano esentati dal pagamento del canone radiotelevisivo. Dal 2014 l'azienda decise di revocare questo privilegio, dal momento che da...
16.11.2019
Svizzera

Non basta guidare ubriachi (fradici) per essere espulsi, olandese residente in Ticino graziato dal Tribunale federale

Il Tribunale federale ha annullato l’espulsione di un cittadino olandese residente in Ticino. La Sezione della popolazione aveva deciso di revocargli il permesso di...
16.11.2019
Ticino

Zimex no, Lionsair sì: si torna a volare sulla tratta Lugano-Ginevra?

LUGANO - A partire dalla prossima primavera potrebbe essere riattivato il collegamento aereo tra Lugano e Ginevra. Secondo quanto riportato dalla RSI, è stata i...
15.11.2019
Ticino