Svizzera, 02 maggio 2019

Non smette di crescere il numero di stranieri residenti in Svizzera

Nel primo trimestre 2019, il saldo migratorio in Svizzera è aumentato del 3,5 per cento rispetto allo scorso anno, riferisce la Segretaria di Stato per la migrazione in un comunicato pubblicato oggi. Il numero di stranieri residenti è quindi aumentato di 13 653 persone per attestarsi a 2'090'699. Se l'immigrazione netta è diminuita dello 0,8% ancora più marcata è stata la diminuzione dell'emigrazione (-4,1%).

Nei primi tre mesi dell’anno 33 580 cittadini di Stati dell’UE/AELS sono immigrati in Svizzera per assumere un impiego. Ciò corrisponde a un calo dell’1,5 per cento rispetto al primo trimestre del 2018.

Nel medesimo periodo 9511 persone sono entrate in Svizzera nel quadro del ricongiungimento familiare (- 6,6% rispetto al primo trimestre 2018). Nel 20,6 per cento dei casi si è trattato di familiari di cittadini svizzeri.

Alla fine di marzo 2019 vivevano in Svizzera 2 090 669 stranieri, di cui 1 429 482 cittadini di Stati dell’UE/AELS e 661 187 cittadini di Stati terzi.

Gli italiani sono sempre al primo posto per nazionalità maggiormente rappresentata nella popolazione straniera (322'888), seguiti dai tedeschi (308'736) e poi dai portoghesi (265'621).

Guarda anche 

Muore annegato cercando di salvare il suo cane

Il corpo senza vita di un uomo di 73 anni è stato ritrovato nel Reno all'altezza della città di confine di Jestetten, in Germania. Il malcapitato era sc...
20.07.2019
Svizzera

Il Patto ONU che cova sotto la cenere

E’ un po’ che non si sente più parlare del patto ONU sulla migrazione, detto anche Global Compact. Quello che 165 Stati hanno sottoscritto nel dicembre...
19.07.2019
Svizzera

La Spagna socialista minaccia i proprietari dell'Aquarius con una multa di quasi un milione di euro per aver trasportato migranti

ll clamore mediatico e da parte della sinistra è stato grande quando l'Italia ha approvato in giugno un decreto in giugno che impone multe alle navi private ch...
18.07.2019
Mondo

Maxi-cantiere a Ginevra, impresa italiana sospettata di dumping sparisce nel nulla causando ritardi e costi milionari

Un'impresa italiana sospettata di sottopagare i propri dipendenti sul cantiere del futuro deposito dell'azienda dei trasporto pubblici di Ginevra (TPG) ha fatto p...
18.07.2019
Svizzera