Mondo, 25 aprile 2019

Incendio di Notre-Dame, e se non fosse stato un incidente?

A nemmeno 24 ore dal terribile incendio che ha devastato l'iconica cattedrale di Notre-Dame a Parigi, le autorità francesi avevano già escluso l'atto doloso, conclusione riportata acriticamente dalla maggior parte della stampa occidentale. Ma se invece all'origine dell'incendio ci fosse stato la mano di qualcuno? È ciò che sostiene Giorgio Ghiringhelli, del movimento Il Guastafeste, che in due articoli pubblicati nella scorsa settimana, spiega perchè è più plausibile la tesi dell'attentato che non quella ufficiale dell'incidente, e che in ogni caso la tesi del dolo non è da scartare a priori.

Questo perchè la Francia è da tempo teatro di attacchi e vandalismi alle sue chiese e ai suoi simboli religiosi e, in secondo luogo, perchè all'indomani del massacro di Cristchurch, dove furono uccisi 50 musulmani, diverse organizzazioni islamiche hanno chiamato i propri correligionari a vendicarsi. A queste due “coincidenze” se ne
aggiunge una terza, ossia il fatto che l'incendio di Notre-Dame è avvenuto proprio nella Settimana Santa.

Infine, Ghiringhelli esprime dubbi sul fatto che le autorità francesi rivelerebbero la verità nel caso scoprissero che l'incendio di Notre-Dame è stato provocato intenzionalmente, questo perchè “la pazienza dei francesi” - scrive Ghiringhelli - "sul fronte dell’immigrazione e dell’islamizzazione del loro Paese sembra in via di esaurimento e vi è il concreto rischio che questa potrebbe essere la scintilla che farebbe esplodere quella guerra civile che in Francia è nell’aria da tempo”.

I due articoli di Ghiringhelli, con spiegazioni più dettagliate, video e collegamenti, sono disponibili sul sito www.ilguastafeste.ch (oppure cliccando qui per il primo articolo, e qui per il secondo.)

Guarda anche 

Macron ha perso la maggioranza dei seggi in Parlamento

La République en Marche (Lrem), il partito politico fondato dal presidente francese Emmanuel Macron nel 2016, ha perso la maggioranza assoluta dei s...
21.05.2020
Mondo

Presidente di un'associazione pro-migranti ucciso da un richiedente l'asilo che ospitava

La polizia francese ha arrestato un richiedente l'asilo afgano sospettato di aver ucciso il presidente di un'associazione che fornisce assistenza a migranti e ric...
15.05.2020
Mondo

Ecco i tre vincitori dello “Swiss Stop Islamization Award 2020”

Lo scopo dello Swiss Stop Islamization Award, ideato nel 2018 dal movimento politico “Il Guastafeste” di Giorgio Ghiringhelli (www.ilguastafeste.ch), è...
12.05.2020
Svizzera

Parigi invasa da un insolito odore di zolfo

Un forte odore di zolfo ha investito Parigi nella notte da domenica a lunedì e sono in corso analisi per determinarne l'origine, con risultati attesi "dur...
11.05.2020
Mondo