Sport, 22 aprile 2019

San Siro trema e traballa: Inter e Milan tengono a precisare…

Le due squadre hanno comunicato che “i controlli effettuati dimostrano che lo stadio è agibile e sicuro”

MILANO (Italia) – Ha fatto molto discutere e temere la notizia giunta pochi giorni fa, secondo lui lo stadio di San Siro, fiore all’occhiello del calcio milanese e soprannominato “La Scala del Calcio” per la sua maestosità, sia poco sicuro a causa di importanti vibrazioni che erano state riscontrate nel terzo anello dell’impianto. Vibrazioni che, stando a quanto riportato dal “Corriere della Sera”, arrivavano anche a 5-6 centimetri di spostamenti.

Inter e Milan, però, nella giornata odierna hanno voluto fa chiarezza sullo stato di mantenimento dello stadio, cercando così di calmare le acque e calmando coloro che temevano in qualche avvenimento anche grave.

“Le vibrazioni registrate il 7 aprile non fanno diminuire la sicurezza dello stadio, come evidenzia un’analisi disposta dal Comune di Milano”, si legge nella nota diffusa all’Ansa.

Tutto tranquillo? Nessun problema? Così sembrerebbe, anche se il comunicato lascia intendere che tali vibrazioni ci siano state davvero…

Guarda anche 

Daprelà ancora lui: a Sion arriva il primo punto del 2021

SION – In attesa di Abubakar, al Lugano basta Daprelà. Così come era successo lo scorso ottobre a Cornaredo, così nella prima uscita stagione d...
18.01.2021
Sport

FC Lugano, dieci motivi per sperare nell’exploit

LUGANO - La pandemia non ha ucciso il calcio, ci mancherebbe! Ma ne ha attenuato l’intensità, il ritmo e le emozioni. Ci sono state le quarantene e i ca...
17.01.2021
Sport

Vaccinati senza averne diritto, "il governo intende intervenire?"

Come riportato ieri dalla RSI, quattro dosi di vaccino in esubero sono state inoculate ai membri del consiglio di fondazione della casa anziani Girotondo di Novazzano, ch...
15.01.2021
Ticino

La Svizzera dovrà dare all'Italia i dati bancari di due contribuenti italiani

Il Tribunale amministrativo federale (TAF) ha respinto il ricorso di due contribuenti italiani che si opponevamo alla trasmissione dei loro dati bancari a Roma. Questa ri...
15.01.2021
Svizzera