Sport, 15 aprile 2019

Patrick Fischer detta la linea: “Più spazio ai nostri allenatori”

LUGANO - Patrick Fischer: i tecnici delle quattro semifinaliste del campionato in corso sono tutti stranieri. Tre finlandesi (Törmanen, Peltonen e Jalonen) e un norvegese (Tangnes).
Sappiamo tutti che la scuola del Nord è una delle più avanzate e preparate del pianeta. Del resto, ci sono i risultati che parlano. Non mi stupisco perciò che ci siano quattro allenatori stranieri alla guida delle quattro semifinaliste. Del resto, nel nostro massimo campionato solo Luca Cereda e Arno del Curto sono svizzeri...

Un caso oppure c’è dell’altro?
Diciamo che in generale le società svizzere non hanno abbastanza coraggio e non favoriscono di certo l’ascesa dei nostri tecnici. In Svizzera ci sono ottimi allenatori. Basta dar loro fiducia. Guardate cos’ha fatto Luca Cereda ad Ambrì. Ma ne ce sono altri. Faccio notare che anche in B c’è questo andazzo, con la stragrande maggioranza di coach provenienti da altre federazioni…. 

A proposito di tecnici stranieri: le piace il nuovo bianconero Sami Kapanen?
Non lo conosco personalmente. So che è stato un gran giocatore e che predilige lavorare con i giovani. Bene! E poi ho visto giocare la sua squadra alla Spengler e mi aveva fatto una buona impressione. Ha le credenziali giuste per fare un eccellente lavoro. 

Due parole infine sulla finale Berna-Zugo… 
Gli Orsi sono molto solidi ed hanno parecchia gente d’esperienza. Lo Zugo ha molto entusiasmo, un attacco sfavillante e una gran voglia di vincere il campionato dopo ben 21 anni. Sarà un gran bella finale, ne sono sicuro. E speriamo che non si faccia male nessuno, la Nazionale non ha bisogno di defezioni…

Guarda anche 

Svizzera-Lugano-Zugo: Hofmann si racconta. “Ero quasi convinto di restare in bianconero”

MACOLIN – 30 gol e 21 assist in stagione regolare, 2 gol e 2 assist nei playoff. Sono numeri pesanti quelli che Gregory Hofmann si è lasciato alle spalle e c...
25.06.2019
Sport

Ed El Niño se ne va in gondola. L’hockey? Può aspettare

VENEZIA (Italia) – Messi da parte i Mondiali, con la NHL che ha appena chiuso i battenti della stagione con la prima storica vittoria dei St. Louis Blues, con il Dr...
25.06.2019
Sport

“HCAP, troppe competizioni. Lugano, servirà pazienza”

LUGANO/AMBRÌ - Pungente, irriverente (e molto scomodo, a volte), infine mai banale: l’ex giocatore e allenatore ticinese Roberto Mazzetti oggi fa il punto de...
24.06.2019
Sport

Reuille: “Che cosa mi preoccupa? La malvagità degli uomini”

LUGANO - Ben 1030 partite disputate con la maglia del Lugano, una decina di apparizioni in nazionale ed un titolo vinto, sempre con l’HCL, nel 2006. La nostra rubri...
17.06.2019
Ticino