Mondo, 08 aprile 2019

Bracconiere muore calpestato da un elefante, il suo corpo viene poi divorato da un gruppo di leoni

Un bracconiere è stato calpestato mortalmente da un elefante e il suo corpo è stato successivamente divorato da leoni mentre cacciava illegalmente rinoceronti nel Kruger National Park, in Sudafrica, settimana scorsa.

Le uniche tracce rimaste che i guardiacaccia sono riusciti a trovare sono stati la sua testa e i suoi vestiti.

Un gruppo di quattro bracconieri stava cacciando dei rinoceronti quando "all'improvviso un elefante ha attaccato e ucciso uno di loro", ha spiegato il brigadiere della polizia Leonard Hlathi, riporta il portale sudafricano "Times Live".

Gli altri tre bracconieri hanno portato il corpo dell'uomo sul ciglio della strada prima di andarsene. Hanno informato la famiglia dell'uomo della sua morte e la polizia ha avviato un'indagine per trovare i suoi resti e rintracciare gli altri bracconieri.

I guardiacaccia del Kruger Park hanno iniziato a cercare il corpo dell'uomo martedì sera, mandando un elicottero a esplorare l'area, conosciuta come Crocodile Bridge, ma non hanno avuto fortuna a trovarlo.

Gli altri tre bracconieri sono stati arrestati e due fucili da caccia e munizioni sono stati sequestrati, ha riferito
la polizia sudafricana. I bracconieri incarcerati sono stati interrogati per ottenere maggiori informazioni sulla loro ubicazione al momento dell'attacco dell'elefante.

I resti dell'uomo sono stati finalmente trovati giorni dopo, e lo stato del corpo, o di quello che ne rimaneva, ha portato i guadiacaccia a concludere che sia stato divorato da uno o più leoni. "Abbiamo trovato solo un teschio umano e un paio di pantaloni, il resto è stato probabilmente divorato da uno o più leoni", ha detto un portavoce del parco.



"Entrare illegalmente nel Kruger a piedi non è saggio perché contiene molti pericoli e questo incidente ne è una chiara dimostrazione", ha ammonito l'amministratore delegato del Kruger National Park, Glenn Phillips. "Era molto triste vedere le figlie del defunto piangere la perdita del padre e, peggio ancora, essere solo in grado di recuperare così poco dei suoi resti".

I tre bracconieri sopravvissuti sono ora accusati di bracconaggio, possesso di armi da fuoco e munizioni senza permesso e violazione di domicilio.

Guarda anche 

Cacciatore spara a un gatto che aveva scambiato per una faina, patente ritirata per un anno

Un cacciatore giurassiano è stato multato e si vedrà sospendere la patente per almeno un anno per aver sparato a un gatto che aveva scambiato per una fai...
30.03.2022
Svizzera

Almeno 24 F-35 dell'esercito svizzero saranno prodotti in Italia

L'unica linea di produzione di caccia F-35 in Europa sarà quella che produce i jet ordinati dalla Svizzera. Evocata già a febbraio, la possibilit&agr...
24.03.2022
Svizzera

La Francia aveva offerto miliardi di franchi in ristorni in cambio del Rafale

La Francia avrebbe offerto importanti contropartite alla Svizzera se questa avesse optato per il caccia francese Rafale. Un articolo pubblicato mercoledì dal sito ...
13.01.2022
Svizzera

Si spara accidentalmente col fucile da caccia: muore 19enne campione di tiro a volo

CECINA (Italia) – È morto dopo essersi accidentalmente sparato con il suo fucile dopo una battuta di caccia con gli amici, vicino a Pisa. Cristian Gh...
11.01.2022
Sport