Sport, 02 aprile 2019

“Bottani-Sadiku: queste cose mi deludono, ci perdiamo tutti. La cessione del club? Prima di maggio…”

Angelo Renzetti è intervenuto ai nostri microfoni facendo il punto della situazione sia per quanto concerne il campo sia per ciò che riguarda la situazione societaria

LUGANO – Thun 38 punti, Zurigo e Lucerna 33, Lugano e San Gallo 31, Sion 29, Xamax 25 e GC 19. La classifica di Super League, fatta eccezione per le prime due posizioni occupate stabilmente da YB e Basilea, è davvero contorta, complicata e difficilmente inquadrabile. A parte il GC, che sembrerebbe davvero destinato a una clamorosa retrocessione (o allo spareggio), tutte le altre formazioni hanno nelle proprie mani il loro destino. Compreso il Lugano che, dopo l’1-1 ottenuto domenica al Letzigrund proprio al cospetto della Cavallette, può mangiarsi le mani.

“Potevamo essere già quarti – ha esordito il presidente Angelo Renzetti – Ma sull’arco di una stagione queste partite possono capitare. Certo che quei batti e ribatti in area infiniti, quelle occasioni sprecate e tutti quei tiri verso la porta potevano regalarci qualcosa di più”.

Calcolando già solamente i punti concessi a GC e Xamax sareste in zona Europa…
Non è detto che non ci arriveremo, alla fine conta essere lì a fine stagione. Ormai guardare al passato serve a poco… dobbiamo però imparare da queste situazioni perché non bisogna sprecare queste opportunità.

Cosa vi manca? Ogni volta che arrivare lì a un passo dalla zona europea non riuscite a dare lo strappo definitivo…
A essere onesti questa cosa succede un po’ a tutti, a parte le prime due. Anche il Thun sembrava ormai sicuro di un posto in Europa League e invece rischia di essere risucchiato nella bagarre. Purtroppo questo è il campionato svizzero, dove con 2 vittorie ti ritrovi là su e con 2 sconfitte inizi a tremare. Con 16 squadre, ad esempio, il GC sarebbe ormai spacciato… anche se non è detto che lo sia già. Noi dobbiamo pensare a noi stessi e alle cose positive, come il fatto che non perdiamo da diverse partite e ciò ci sta dando molta fiducia.

Merito anche di Celestini che ha rivoltato come un calzino la squadra, merito del mercato, e merito anche di un gruppo che riesce a non farsi distrarre da avvenimenti negativi come quello avvenuto con Bottani domenica…
Queste cose mi deludono molto. Situazioni come quella di Mattia, o come i rossi presi contro l’YB a partita terminata, ci mettono in cattiva luce e possono minare un po’ l’ambiente. Ne perde la squadra, il singolo e anche la società. Ma sono sicuro che il mister sarà in grado di gestire anche quanto avvenuto domenica.

Capitolo cessione del club: qual è la situazione e cosa dobbiamo aspettarci?
Io e Leo stiamo parlando, abbiamo stilato i passi da compiere, ma fino a fine campionato non ci saranno stravolgimenti o cambi societari. Siamo entrambi fiduciosi e consci di cosa stiamo facendo.

Guarda anche 

Tifoso dell'Italia condannato per aver festeggiato "troppo" la vittoria nella semifinale degli europei

La vittoria dell'Italia contro la Spagna nella semifinale degli Europei di calcio il 6 luglio scorso ha portato ad una condanna penale a Martigny, nel canton Vallese....
16.10.2021
Svizzera

Un ex Lugano positivo al covid

SALERNO (Italia) – Il suo addio al Lugano, in direzione Empoli, non era stato esattamente idilliaco. C’erano stati alcuni battibecchi tra il giocatore, il suo...
17.10.2021
Sport

Calcio in faccia sul campo di 4a Lega: kosovaro condannato a 30 mesi di carcere, ma non espulso

GINEVRA – Vi avevamo raccontato nel 2018 di quanto avvenuto su un campo di calcio del Canton Ginevra, in occasione della sfida tra Versoix e FC Kosova: una vera e p...
15.10.2021
Sport

Le Ladies… graffiano sul caso fallimento

LUGANO - Dopo l’HCL, che ha preso le distanze e ha chiarito quanto l’Hockey Club Lugano e le Ladies Lugano siano due società e due club indipendenti, &...
14.10.2021
Sport