Opinioni, 28 marzo 2019

Scuola: ripartiamo dai docenti!

In questi mesi si è parlato molto della scuola ticinese. Tuttavia, nell’attuale dibattito, non sia è dato sufficiente risalto a chi la scuola la fa.

Penso ai docenti, agli operatori e ai dirigenti scolastici che ogni giorno si impegnano per accogliere gli allievi e per stimolare la loro crescita sul piano cognitivo, affettivo e relazionale.
La scuola si occupa dei cittadini di domani: docenti, risorse specializzate e dirigenti, ogni giorno si impegnano con entusiasmo, determinazione, sensibilità e tenacia a creare un ambiente accogliente e stimolante per gli allievi, in collaborazione con le famiglie e le autorità.
Nel mio programma politico ho parlato più volte della necessità di diminuire la burocrazia perché questa rallenta l’attivazione dei progetti e l’applicazione rapida di soluzioni a problemi complessi che richiedono invece risposte immediate.

Anche nel sistema scolastico, purtroppo, il metodo non è differente. Nel mio ruolo di Sindaco mi sono confrontato con la riorganizzazione dell’istituto scolastico comunale e mi sono accorto di quante sollecitazioni e di quante responsabilità ricadono sul direttore, sui docenti e sugli operatori scolastici.

L’implementazione del Piano di Studio, la formazione continua, la stesura delle comunicazioni ai genitori accompagnati dai colloqui, i colloqui per la pianificazione della frequenza alla scuola dell’infanzia, le procedure di accelerazione e di rallentamento, le riunioni di rete, la progettazione di percorsi e di attività coerenti con la didattica per competenze, la personalizzazione degli apprendimenti; questi sono solo alcuni esempi che dimostrano su quanti piani deve attivarsi chi, come detto, opera nel settore e di conseguenza fa la “nostra scuola”.
Come genitore di due figli in età scolastica, mi sono anche reso conto che i docenti sono figure di riferimento essenziali nel percorso di crescita dei nostri figli!

Ritengo dunque importantissimo continuare a migliorare la qualità della nostra scuola, a tutti i livelli, ripartendo dai docenti e mettendo al centro la crescita dei nostri giovani!
 
Raffaele De Rosa
Deputato in Gran Consiglio
Candidato PPD al Consiglio di Stato

Guarda anche 

Censi: "Basta criminalizzare gli automobilisti"

*Di Andrea Censi La politica ha trovato il suo capro espiatorio per lavarsi la coscienza sulle questioni ambientali e la gallina dalle uova d’oro per rimpolpare ...
14.10.2019
Opinioni

Roberta Pantani: Divieto di dissimulazione del viso in Svizzera

Mentre in Ticino impazza la campagna elettorale, a Berna i lavori commissionali continuano. Negli scorsi giorni la Commissione delle Istituzioni Politiche ha affrontato l...
14.10.2019
Opinioni

Svendita della Svizzera e isterismi climatici

Il tema fondamentale delle prossime elezioni federali sono i rapporti con l’Unione europea. Nei prossimi anni – quindi nel corso della legislatura che sta per...
12.10.2019
Opinioni

Michele Moor: per una socialità sicura

Pochi temi sono più complessi, ingarbugliati e dall’esito incerto di quelli legati al futuro delle pensioni. Un tema che non ha evidentemente il sex appea...
12.10.2019
Opinioni