Opinioni, 28 marzo 2019

Scuola: ripartiamo dai docenti!

In questi mesi si è parlato molto della scuola ticinese. Tuttavia, nell’attuale dibattito, non sia è dato sufficiente risalto a chi la scuola la fa.

Penso ai docenti, agli operatori e ai dirigenti scolastici che ogni giorno si impegnano per accogliere gli allievi e per stimolare la loro crescita sul piano cognitivo, affettivo e relazionale.
La scuola si occupa dei cittadini di domani: docenti, risorse specializzate e dirigenti, ogni giorno si impegnano con entusiasmo, determinazione, sensibilità e tenacia a creare un ambiente accogliente e stimolante per gli allievi, in collaborazione con le famiglie e le autorità.
Nel mio programma politico ho parlato più volte della necessità di diminuire la burocrazia perché questa rallenta l’attivazione dei progetti e l’applicazione rapida di soluzioni a problemi complessi che richiedono invece risposte immediate.

Anche nel sistema scolastico, purtroppo, il metodo non è differente. Nel mio ruolo di Sindaco mi sono confrontato con la riorganizzazione dell’istituto scolastico comunale e mi sono accorto di quante sollecitazioni e di quante responsabilità ricadono sul direttore, sui docenti e sugli operatori scolastici.

L’implementazione del Piano di Studio, la formazione continua, la stesura delle comunicazioni ai genitori accompagnati dai colloqui, i colloqui per la pianificazione della frequenza alla scuola dell’infanzia, le procedure di accelerazione e di rallentamento, le riunioni di rete, la progettazione di percorsi e di attività coerenti con la didattica per competenze, la personalizzazione degli apprendimenti; questi sono solo alcuni esempi che dimostrano su quanti piani deve attivarsi chi, come detto, opera nel settore e di conseguenza fa la “nostra scuola”.
Come genitore di due figli in età scolastica, mi sono anche reso conto che i docenti sono figure di riferimento essenziali nel percorso di crescita dei nostri figli!

Ritengo dunque importantissimo continuare a migliorare la qualità della nostra scuola, a tutti i livelli, ripartendo dai docenti e mettendo al centro la crescita dei nostri giovani!
 
Raffaele De Rosa
Deputato in Gran Consiglio
Candidato PPD al Consiglio di Stato

Guarda anche 

Contro una disoccupazione sottovalutata

In questi giorni sono stati diffusi alcuni dati che raccontano, impietosi, lo stato di salute del mondo del lavoro in Ticino e nel resto della Svizzera. Le persone in ...
15.08.2019
Opinioni

LETTERA DEI LETTORI - Ironizzare sulla malattia? La lettera di un padre che ha perso un figlio per un cancro

Ho letto sul portale Tio.ch l’iniziativa di un padre ticinese 44enne che, colpito da un tumore al colon, ha deciso di “trasformare la malattia in una pagina f...
31.07.2019
Opinioni

"Quando abbiamo ucciso la Svizzera?"

*Di Boris Bignasca Quando abbiamo “ucciso” la Svizzera? Forse quando abbiamo cominciato a credere che far parte di organizzazioni grandi fosse per forza me...
29.07.2019
Opinioni

Fulvio Regazzoni - Giuda e il 1. agosto

Siamo proprio curiosi di sapere chi avrà la faccia tosta, quali personaggi, in occasione del Natale della Patria, avranno il coraggio di andare nelle varie localit...
23.07.2019
Opinioni