Svizzera, 17 marzo 2019

Nick Hayek contro l'accordo quadro, "è un ricatto, dovrebbe essere la Svizzera a proporre un accordo all'UE su come gestirsi"

La Svizzera è costretta a concludere accordi con i suoi partner, ma non deve cedere al ricatto. Il capo del gruppo Swatch Nick Hayek si oppone fermamente all'accordo quadro con l'UE.

Non appena la Svizzera si concentra sui suoi punti di forza, l'UE fa pressione su di essa, ad esempio rimuovendo l'equivalenza del mercato azionario, ha detto il presidente della direzione in un'intervista alla radio SRF trasmessa sabato. "È inaccettabile. Non dobbiamo lasciarci fare."

Secondo Hayek, la Svizzera è troppo incline a comportarsi in modo difensivo. "Aspettiamo e vediamo cosa succede". Secondo lui, l'accordo quadro è più importante per l'Europa che per la Svizzera, anche se si dice ancora che il mercato europeo è molto più grande. Anche i mercati statunitense, giapponese e cinese sono importanti e i prodotti svizzeri sono stimati, secondo l'uomo d'affari.

Per il capo del gigante dell'orologeria, dovrebbe essere la Svizzera a proporre all'UE un accordo su come gestirsi. Per Nick Hayek, l'Europa oggi è troppo centralista, accumula problemi ed è "molto in ritardo" in molti campi.

Alla domanda sul motivo per cui solo si esprima solo adesso su questo tema, Nick Hayek ha risposto che nessuno gli aveva chiesto la sua opinione finora. Per lui, è in gioco la credibilità degli imprenditori che non sono attivi in politica.

Guarda anche 

"In Europa i musulmani trattati come gli ebrei negli anni 30", continua la rissa verbale tra Erdogan e Macron

Continua la “rissa verbale” tra il presidente turco Recep Erdogan e i capi di stato europei, in primis Emmanuel Macron, in un contesto sempre più teso ...
27.10.2020
Mondo

"L'accordo quadro è un trattato di sottomissione"

L'UDC, riunito sabato in assemblea online, non vuole un accordo quadro con l'Unione europea e lo combatterà con tutte le sue forze. I delegati hanno infatt...
25.10.2020
Svizzera

Tutti in curva senza mascherina e senza distanze: la Uefa pronta a intervenire

RENNES (Francia) – Ne avevamo parlato anche noi in settimana, chiedendoci qual è il giusto comportamento da adottare negli stadi: se chiudere le porte agli s...
25.10.2020
Sport

Ci risiamo: il Covid ferma i campionati, ma in Europa si va avanti

PRAGA (Rep. Ceca) – Nella giornata di ieri la FTC ha deciso di sospendere fino al 12 novembre ogni competizione, campionato o coppa che sia: una decisione che era o...
22.10.2020
Sport