Ticino, 04 marzo 2019

"Al carnevale di Lugano al bando il kebap"

Il suo nome è Peter Artho, classe 1949, è nato nella regione dell’Emmental da padre sangallese e madre bernese e si è trasferito in Ticino quando aveva cinque anni. Tutti però lo conoscono come “Re Sbroja”, sovrano del carnevale luganese.

E, come a tutti i carnevali più grandi, il Re dà inizio a festeggiamenti con un discorso di apertura, solitamente all'insegna del buonumore e della satira. Il sovrano luganese quest'anno ha invece optato per un discorso più politico del solito, in pratica mettendo “al bando” il kebab e altri alimenti e denunciando neanche tanto velatamente l'islamizzazione del canton Ticino. “

“Non vorremmo che in nome del politicamente corretto  - ha scritto il Re - la tradizionale risottata e le caratteristiche luganighe Sbroja fossero sostituite da pietanze esotiche: couscous e kebab e che in fatto di travestimenti carnascialeschi, ci obbligasse a vestire burka, niqab, abaya e affini”.

Parole che, come detto, appaiono più politiche che all'insegna dell'usuale satira carnascialesca, al punto che il Corriere del Ticino ha ritenuto che Artho sia “andato un pò lungo” e ha chiesto precisazioni su questo punto: “Non penso sia una frase razzista, anche perché loro sono più razzisti di noi”, ha risposto Re Sbroja.

“Quelli del kebab - ha aggiunto il sovrano - penso arrivino qui senza la volontà di adattarsi a noi e ai nostri usi e costumi. Comunque, intendevo dire che, durante il carnevale, bisogna mangiare i nostri prodotti classici e invece adesso la festa è diventata un po’ di tutti e ci sono diverse pietanze non nostrane”.  

Guarda anche 

SONDAGGIO – Mercato fermo, DS disperso: Lugano, che fai?

LUGANO – Dopo gli arrivi di Reto Suri, Dominic Lammer, Sandro Zangger e di Sandro Zurkirchen – che hanno fatto da contraltare alle partenze di Elvis Merzlikin...
21.05.2019
Sport

È un Lugano pronto…a tifare Basilea!

BERNA - Il campionato di Super League è fermo, il pallone questa domenica non rotolerà sui campi del campi del massimo campionato svizzero di calcio, m...
19.05.2019
Sport

In Austria vietato indossare il velo islamico nelle scuole elementari

In Austria sarà vietato indossare "copricapi a carattere religioso" nella scuola elementare sotto pena di una multa di 440 euro, secondo una legge adotta...
18.05.2019
Mondo

A lezione da Gerndt: il Lugano, salvo, a 180’ da un sogno chiamato Europa

LUGANO – Dobbiamo fare mea culpa e chiedere scusa un po’ a tutti ad Angelo Renzetti. Ebbene sì, perché un po’ tutti quando il presidente d...
17.05.2019
Sport