Sport, 03 marzo 2019

Zurigo chiama, Celestini sbuffa: e il Lugano?

I bianconeri sono attesi a una prestazione di testa e di carattere oggi al Letzigrud: la caduta contro l’YB e l’eliminazione in Coppa hanno lasciato il segno

ZURIGO – Beffato al 94’ in casa dall’YB domenica, arruffone giovedì in Coppa Svizzera, questa volta il Lugano davvero non deve fallire. Non può inciampare nuovamente al cospetto dello Zurigo. Non solo perché i punti sulla zona calda sono pochi, non solo perché il Sion e la zona europea restano a portata di mano, ma anche e soprattutto perché uscire dal Letzigrund a mani vuote significherebbe permettere alle altre di staccarsi, di iniziare un nuovo campionato con vista sull’Europa senza i bianconeri, che invece dovrebbero iniziare seriamente a guardarsi alle spalle.

Anche dal punto di vista mentale, la caduta interna contro la capolista e l’eliminazione subita per mano del Thun potrebbero pesare: ecco perché ai ragazzi di Celestini servirebbe come il pane tornare subito a incamerare
punti (3 possibilmente), fiducia e ottimismo. Certo la mancanza di Maric potrebbe farsi sentire (si è subito notata anche a Thun), ma questa volta contro lo Zurigo non sono ammesse distrazioni, non sono ammessi errori.

Ognuno, insomma, dovrà prendersi le proprie responsabilità per riportare serenità anche nel volto di Celestini che si aspetta una reazione, secca e importante da parte dei suoi: lavorare bene in settimana, giostrare bene in campo e poi sbagliare sempre gli stessi dettagli, evidentemente, dopo un po’ inizia a dare molto fastidio al tecnico che, giustamente, vuole più concentrazione e cattiveria da parti di tutti.

Una concentrazione che servirà anche a evitare che Marchesano e compagni riescano a realizzare la loro prima rete stagionale contro i bianconeri.

Guarda anche 

Condannato a 8 anni di carcere per un accoltellamento dopo un litigio a un semaforo

Un automobilista residente nel canton Zurigo è stato condannato in appello a 8 anni di carcere per aver preso a coltellate un motociclista che, a suo dire, lo a...
06.10.2022
Svizzera

Strage allo stadio: cancelli aperti troppo tardi

MALANG (Indonesia) – La Federcalcio indonesiana ha spiegato che i ritardi nello sblocco dei cancelli dello stadio di Malang, dopo lo scoppio delle folli violenze al...
06.10.2022
Sport

GALLERY – Mostra lato B allo stadio e spopola sul web. In USA Daspo a vita per aver mostrato il seno

BARI (Italia) – Le sue foto sono diventate virali. Stanno spopolando sulla rete: sono le foto di una giovanissima tifosa del Bari che supporta la propria squadra du...
04.10.2022
Sport

Capitan Sabbatini fa splendere il sereno su Cornaredo

LUGANO – La quarta è stata quella buona. La quarta partita casalinga ha finalmente sorriso al Lugano che fin qui in campionato era riuscito a vincere solo in...
03.10.2022
Sport