Svizzera, 04 febbraio 2019

L'UE taglia i finanziamenti alle ONG svizzere, rappresaglia di Bruxelles?

Dieci organizzazioni non governative svizzere hanno ricevuto brutte notizie poco prima dello scorso Natale. In effetti, hanno ricevuto una lettera da Bruxelles che li informava che non avrebbero più ricevuto finanziamenti dall'Unione europea a partire dal 2019, ha rivelato lunedì la SRF. La base legale non sarebbe più sufficiente, stando a quanto ha scritto l'Unione europea.

Le organizzazioni non governative interessate comprendono Caritas, Medici Senza Frontiere Svizzera, Terre des Hommes e World Vision. La notizia per queste organizzazioni è brutale: i finanziamenti dell'UE rappresentavano oltre 50 milioni di euro l'anno scorso, secondo quanto riferisce la RTS. "E 'stato un piccolo shock. Sapevamo che l'UE stava esaminando la collaborazione con le organizzazioni non governative svizzere a causa del Brexit, ma non ci aspettavamo che i finanziamenti sarebbero stati tagliati tanto rapidamente", afferma
Felix Gnehm, direttore di Solidar Svizzera.

La SRF spiega che finora le ONG hanno dovuto accreditarsi presso la Commissione europea e dimostrare di essere idonee all'accesso al Fondo europeo per gli aiuti umanitari. Quale motivo per questo taglio improvviso fonti citate della SRF citano la Brexit, forse per lanciare un segnale alle organizzazioni con sede in Gran Bretagna. La Commissione europea da parte sua contesta questo punto di vista ed è protetta da basi giuridiche che sono diventate insufficienti.

Tuttavia, SRF cita documenti che dimostrano che la direzione dell'aiuto umanitario dell'UE non voleva porre fine alla cooperazione con le ONG svizzere. È il servizio legale attorno al presidente della commissione Jean-Claude Junker che avrebbe deciso di applicare una linea dura nei confronti della Svizzera che, ricordiamo, deve ancora prendere una decisione formale sull'accordo quadro negoziato con l'UE.

Guarda anche 

Il Lugano insiste: la vetta è vicina!

LUGANO - Nono risultato utile consecutivo (8 vittorie ed un pareggio contro la rivelazione Winterthur) e il Lugano si conferma al secondo po...
21.04.2024
Sport

Casi di terrorismo in Svizzera in aumento e autori sempre più giovani

All'inizio di marzo nel centro di Zurigo un giovane radicalizzato ha accoltellato un ebreo ortodosso. La ricerca ha mostrato che l’autore del reato, di sol...
12.04.2024
Svizzera

Ah, la Champions! Quando due giorni ti riconciliano col calcio

LUGANO – Qualcuno, guardando le partite Real Madrid-Manchester City, Arsenal-Bayern Monaco, PSG-Barcellona e/o Atletico Madrid-Borussia Dortmund probabilmente in qu...
11.04.2024
Sport

10'000 euri dal Ticino per salvare il sito francese Riposte Laïque

Un paio di settimane fa il sito di informazione francese Riposte Laïque, fondato nel 2007 da Pierre Cassen soprattutto per difendere la laicità della Francia ...
09.04.2024
Opinioni

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto