Ticino, 17 gennaio 2019

"Valera torni ad essere il polmone del Mendrisiotto!"

La Lega dei ticinesi del Mendrisiotto prende atto con soddisfazione della decisione odierna del Dipartimento del territorio di indirizzare l’area di Valera, che sorge nel Comune di Mendrisio, a zona agricola e di pubblica fruizione. Una scelta coraggiosa, quella intrapresa dal ministro leghista Claudio Zali, in favore del paesaggio, dell’ambiente e di una migliore qualità di vita. Il Comparto di Valera – ricordiamo - ha conosciuto negli anni importanti mutamenti nella sua configurazione dettati dal cambiamento sostanziale delle attività che si sono succedute nel tempo.

Ma prima di esse questa superficie era parte integrante del territorio agricolo della Campagna Adorna e dell’ambito golenale del fiume Laveggio. L’area di Valera fu infatti sottratta all’agricoltura con il preciso vincolo di servire allo stoccaggio strategico di idrocarburi; ora che tale destinazione è venuta meno vale il principio che impone il ripristino della situazione originale, ossia un ritorno all’agricoltura.
/>
Con il progetto presentato oggi, il DT dimostra dunque di rispettare la vocazione iniziale del comparto, come pure la volontà dei cittadini della regione che negli scorsi anni con la petizione “Restituiamo Valera all’agricoltura” - che ha raccolto ben 6'850 firme - hanno detto a chiare lettere che Valera doveva tornare ad essere una zona verde.

L’area infatti rappresenta una delle ultime zone naturalistiche del Mendrisiotto. Un comparto d’importanza cantonale e regionale, un polmone verde per tutta la regione. La scelta del ministro Zali come detto non può che essere condivisa dalla Lega dei ticinesi del Mendrisiotto poiché porta nuova linfa a un comparto pregiato dal punto di vista naturalistico e che non ha bisogno di insediamenti invasivi – al contrario di quanto affermato dai soliti speculatori edilizi - i quali porterebbero soltanto altro traffico e inquinamento.

Lega dei Ticinesi del Mendrisiotto

Guarda anche 

"Visita di Mattarella in Svizzera: Cassis dimentica il Ticino"

La Lega dei Ticinesi, in un comunicato stampa trasmesso ai media, si dice "perplessa" per la scelta del presidente della Confederazione Ignazio Cassis di non in...
30.11.2022
Ticino

“Con il sì all'iniziativa risparmi fino a 350 franchi per veicolo”

Con un comunicato trasmesso ai media, la Lega dei Ticinesi esprime soddisfazione per l'approvazione dell'iniziativa del Centro per ridurre le imposte di circolazi...
30.10.2022
Ticino

"Perchè un asilante con problemi psichiatrici si trovava in giro da solo?"

L'atto di vandalismo avvenuto ieri in una chiesa di Lugano è all'origine di un'interrogazione della Lega di Lugano. L'uomo, stando alla ricostruzio...
28.10.2022
Ticino

“Ulteriori posti per asilanti in Ticino? Non se ne parla nemmeno”

In un comunicato stampa trasmesso ai media, la Lega dei Ticinesi si dice “sconcertata” nell'apprendere che il DSS sta cercando 100 ulteriori posti letto p...
27.10.2022
Ticino