Ticino, 14 gennaio 2019

Gli argomenti di Bertoli per farsi rieleggere: la “cattiveria” di Lorenzo Quadri

Sta entrando nel vivo la campagna elettorale in vista delle elezioni di aprile per il rinnovo del Consiglio di Stato e del Gran Consiglio. Mentre i partiti stanno ancora affinando le proprie liste da presentare all'elettorato il Consigliere di Stato socialista Manuele Bertoli si è portato un pò avanti rispetto ai concorrenti pubblicando sui social, a partire da ieri, dei brevissimi video in cui presenta, se così si può dire, i suoi argomenti per convincere l'elettorato a votare. La necessità per Bertoli di convincere i ticinesi a votare lui e la sua lista è ben comprensibile, dal momento che la sinistra si presenta divisa e il partito socialista ticinese è in perdita di velocità da diverse tornate elettorali.

Nel video pubblicato ieri il direttore del DECS si profila su un tema abbastanza classico della sinistra, quello dell'ambiente, mentre il video pubblicato questa mattina usa un argomento un pò più curioso: la presunta “cattiveria” del Consigliere nazionale Lorenzo Quadri. “La cattiveria di Quadri mi fa una gran pena” si può leggere, seguito da una scritta recante “Un socialista in governo fa la differenza, Manuele Bertoli in Consiglio di Stato”. Non viene citato nessun esempio della presunta cattiveria dell'esponente leghista, probabilmente puntando al fatto che questa sia una cosa scontata fra l'elettorato di sinistra e che l'importante sia mostrare la propria opposizione al municipale luganese.

Se questo tipo di argomentazioni faranno presa nell'elettorato ticinese lo sapremo solamente in aprile, ma per ora il video in questione non sembra aver mobilitato le masse. Al momento della stesura di questo articolo, a circa quattro ore dalla pubblicazione del video su Facebook, il post è stato visualizzato da 465 persone, è stato “likato” da 41 persone, commentato da 6 persone (nemmeno tutte d'accordo con quanto asserito) ed è stato condiviso una volta sola.  

Guarda anche 

In gioco non ci sono solo gli aerei, bensì l'esercito

Il 27 settembre, su cinque oggetti in votazione, due sono determinanti per il futuro della Svizzera: l’iniziativa per la limitazione (dell’immigrazione) ed i ...
24.09.2020
Opinioni

"Ditte straniere decidono a quali medici vanno indirizzati i pazienti svizzeri?"

In futuro saranno aziende straniere a decidere a quali medici specialisti saranno mandati i pazienti svizzeri? È ciò che teme il Consigliere nazionale Loren...
21.09.2020
Svizzera

"Accogliere i migranti di Moria significa incoraggiare la distruzione di altri centri profughi"

Il Consigliere nazionale Lorenzo Quadri in un'interpellanza al Consiglio federale chiede che la Svizzera non accolga migranti dall'isola di Lesbo per "non in...
16.09.2020
Svizzera

Moria: I rossoverdi degli svizzeri se ne impipano, ma per i migranti economici...

Non sta certo a noi togliere le castagne dal fuoco agli eurobalivi incapaci di gestire il caos asilo, che non perdono mezza occasione per discriminarci e per ricattarci&n...
14.09.2020
Svizzera