Mondo, 10 dicembre 2018

Migliaia di inglesi manifestano a Londra per sostenere l'uscita dall'UE (a due giorni dal voto cruciale sull'accordo di Theresa May)

Migliaia di inglesi sono scesi in strada domenica per protestare contro l'accordo raggiunto dalla premier Theresa May con l'Unione europea e sostenere la causa della Brexit.



Un'opportunità per i Brexiters insoddisfatti dal trattato del primo ministro per esprimere la loro rabbia, si prevede che la marcia attiri migliaia di elettori per le strade della capitale, con molti che hanno percorso lunghe distanze in pullman per poter partecipare.

Tra le molte bandiere del Regno Unito e cartelloni con la scritta "Brexit means exit" (Brexit significa uscire), lo slogan della manifestazione, diversi cartelloni definivano la premier May come una "traditrice" perchè il suo accordo non metterebbe in pratica la volontà del popolo britannico di lasciare l'Unione europea.



La manifestazione era organizzata dal partito indipendentista Ukip ed è stata programmata due giorni prima del voto parlamentare di martedì, quando i membri della Camera dei comuni decideranno se accettare o meno l'accordo.


Guarda anche 

Incredibile ma vero: tifosi del Benfica sbagliano Francoforte! Si ritrovano a 600 km dallo stadio

FRANCOFORTE SUL MENO (Germania) – Oltre al danno, la beffa. Non solo il Benfica ieri sera è stato eliminato dall’Eintracht Francoforte, nonostante il 4...
19.04.2019
Sport

Brexit, il partito anti-UE di Nigel Farage in testa alle intenzioni di voto delle elezioni europee

A causa dell'incapacità di governo e parlamento di attuare l'uscita dall'Unione europea, il Regno Unito sarà obbligato a partecipare alle elezio...
18.04.2019
Mondo

Roger Waters: "La Gran Bretagna con l'arresto di Assange ha violato tutte le norme etiche, morali e legali"

In un'intervista concessa a RT il co-fondatore Pink Floyd e attivista politico Roger Waters ha sostenuto che l'arresto di fondatore di Wikileaks, Julian Assange, ...
18.04.2019
Svizzera

Norman Gobbi alla televisione romanda: "Uccidere la libertà degli svizzeri non migliorerà la sicurezza nell'UE"

Il Consigliere di Stato Norman Gobbi era ospite ieri della trasmissione "La Matinale" della televisione svizzera romanda per discutere della modifica delle Legg...
18.04.2019
Svizzera