Sport, 03 dicembre 2018

Lugano, c’è da mangiarsi le mani!

Il 2-2 casalingo contro lo Xamax lascia l’amaro in bocca e rende sempre complicata la situazione in classifica per i bianconeri

LUGANO – Due volte in vantaggio, due match-point sprecati, due reti di Junior… e infine la doccia gelata firmata dai due gol di Nuzzolo. Seguendo questa legge del due, il Lugano ha di che mangiarsi tutte e due le mani dopo il pazzesco 2-2 casalingo conseguito contro lo Xamax.

Dalle parti di Cornaredo lo sapevano: la sfida contro i neocastellani era la classica partita che metteva in palio 6 punti, in ottica classifica. Il Lugano non è stato perfetto, è vero, ma senza Gerndt e Daprelà squalificati e senza quattro squalificati, i bianconeri hanno davvero flirtato con quella che poteva rappresentare un successo importante anche dal punto di vista mentale. E invece…

E invece, dopo aver sbagliato un rigore con Sabbatini sull’1-0 e aver sciupato un’occasione colossale con Vecsei sul 2-1, ecco la doppietta su punizione di Nuzzolo. È vero, il secondo calcio piazzato, giunto al 93’, era inesistente, ma guai ad attaccarsi all’arbitro o alla cattiva sorte (che in ogni caso non è certo amica), perché Junior e compagni devono capitalizzare le occasioni che si creano e devono imparare a chiudere i conti e i match.

3 punizioni determinanti in 2 partite, questa volta però è impossibile dare colpe a Da Costa, vista la precisione dei tiri di Nuzzolo, ma resta il fatto che nei minuti finali degli ultimi due match sono sfumati 3 punti che pesano tantissimo sull’economia del campionato: Xamax 15 punti, GC 17, Lugano 17, Lucerna 19, fino ad arrivare ai 20 di San Gallo e Sion. La classifica è cortissima ma questa può essere un’arma a doppio taglio!

Guarda anche 

Tra nazionali e quarantene, il Lugano si incarta a Ginevra

GINEVRA – Avevamo lasciato il Lugano 2 settimane fa clamorosamente in vetta alla classifica. Una posizione alla quale i bianconeri, ovviamente, non sono abituati ma...
23.11.2020
Sport

L’Ucraina non ci sta e attacca la Svizzera: “Il medico di Lucerna non ha voluto fare i tamponi il giorno della partita”

KIEV (Ucraina) – C’è rabbia nelle fila dell’Ucraina dopo l’annullamento della sfida di Nations League di martedì quando a Lucerna i ...
22.11.2020
Sport

115 milioni dal Governo, ma senza imitare gli altri sarà una stagione falsata

LUGANO – Il primo passo, ovvio e che si sarebbe dovuto fare già prima, è stato fatto: mercoledì Viola Amherd ha regalato una vera e propria boc...
20.11.2020
Sport

“Il gol di Carr nel derby? L’ultima sua azione con la maglia del Lugano”

LUGANO – Non è sceso in pista martedì contro il Friborgo, quando il Lugano ha ottenuto la sua terza vittoria consecutiva, dopo aver firmato la sua qua...
19.11.2020
Sport